Inter, che attesa al fantacalcio. Chi sarà l'allenatore? Parla Ausilio: "E Simeone…"

Inter, che attesa al fantacalcio. Chi sarà l'allenatore? Parla Ausilio:

Lo dice il ds dell'Inter Piero Ausilio, prima della sfida contro il Southampton, riguardo al futuro tecnico nerazzurro.

"Quando si cambia un allenatore, la responsabilità è di tutti".

I nomi, comunque, maggiormente caldi sono i soliti. Ha lavorato tantissimo, è una persona serissima e il progetto era ambizioso. "I risultati però sono quelli che pesano di più, abbiamo visto partite poco positive e un'Inter che perde così tante partite non poteva andare bene".

Pugilato, De Carolis finisce ko: il titolo mondiale è di Zeuge
Il canale è visibile al 204 del decoder di Sky per gli abbonati all'emittente satellitare. Giovanni De Carolis dovrà difendere il titolo di campione del Mondo dei Supermedi WBA.

Tra Hillary e Trump è testa a testa
Le autorità non hanno infatti ancora richiesto un mandato di perquisizione per le email, rendono noto le forze dell'ordine. A pesare sulla Clinton la riapertura delle indagini da parte dell'FBI sulle email inviate da account non sicuri.

Lazio, Tare: "Cataldi è incedibile. Pioli all'Inter? E' uno dei migiori"
Immobile non è una sorpresa per il calcio italiano, nel contesto giusto diventa un giocatore importante e noi lo sapevamo. Su Djordjevic: "Chi ha avuto modo di allenarlo l'ha sempre apprezzato perché lavora tanto per la squadra".

"Vecchi è preparato e ci mette cuore". A lui è stato dato questo incarico e non è detto che la sua parentesi debba essere chiusa domenica. Intanto in panchina c'è Vecchi, anche col Crotone. Decideremo la cosa migliore per l'Inter.

PROSSIMO ALLENATORE - "Io non lavoro sulle percezioni, ma sul presente". Oggi non posso valutare allenatori sotto contratto con altre squadre come Simeone. Noi stiamo ragionando solo su profili liberi e sceglieremo il meglio per l'Inter. Che poi sia venuta su un clamoroso autogol di Nagatomo, non fa altro che confermare lo stato di confusione in cui versa la squadra. Ce ne sono di italiani e di stranieri, l'importante è che conoscano le dinamiche del calcio italiano. Decideremo solo per il bene dell'Inter. Marcelino, Hiddink? Non faccio nomi, avrete soddisfatte tutte le curiosità nei prossimi giorni. Casting? Non si può parlare di casting, per voi è una cosa mediatica, per noi è una cosa seria. Essere allenatore da Inter significa anche saper sostenere il progetto di una squadra ambiziosa.