Media player, scoperte vulnerabilità da ricercatori Check Point

Media player, scoperte vulnerabilità da ricercatori Check Point

Quest'ultimo si nasconde dietro i sottotitoli dei film e delle serie tv riprodotte tramite Vlc, Kodi, Popcorn Time e Stremio, quattro dei media player più utilizzati.

"La catena di distribuzione dei sottotitoli è complessa: ci sono 25 diversi format, tutti con caratteristiche e capacità uniche".

Check Point Security ha scoperto che basta un file dei sottotitoli in formato zip opportunamente modificato per garantire completo controllo del PC a un hacker. Martedì CheckPoint ha annunciato la scoperta di un virus che permette di prendere il controllo di qualsiasi device attraverso i sottotitoli presenti nei filmati.

Lega Pro, deciso il ritorno alla denominazione "Serie C"
Delle 28 squadre che hanno preso parte ai playoff di Lega Pro ne sono rimaste soltanto otto a contendersi un posto in Serie B . Le semifinali saranno nell'ordine messo nel tabellone e si giocheranno in sfida unica il 13 e 14 giugno a Firenze .

Fiorentina, Bernardeschi non si sbilancia: "Rinnovo? Vedremo"
La Fiorentina sembra spingere per il rinnovo , il giocatore sembra invece temporeggiare. Queste le parole di Bernardeschi riportate da Firenzeviola.it: " Rinnovo? ".

Mandzukic-Juve, la storia continua: il croato rinnova fino al 2020
Nessuna cessione per l'attaccante croato, che ha ben figurato nel corso di questa stagione. Mario Manduzkic, attaccante della Juventus , continuerà a vestire bianconero.

Secondo i ricercatori israeliani il software malevolo sarebbe in grado di sfruttare le vulnerabilità dei media player già citati e, probabilmente, anche di altri. Questo ecosistema frammentato, insieme alla limitata sicurezza, implica che vi siano molteplici vulnerabilità che possono essere sfruttate, rendendoli un target attrattivo per gli hacker. Questi file di testo appositamente modificati non vengono riconosciuti come malevoli dalla maggior parte dei media player e risultano particolarmente pericolosi perché l'utente non solo nella maggior parte dei casi percepisce i sottotitoli come qualcosa di sicuro ma soprattutto l'infezione può avvenire anche senza una sua azione poco avveduta. La sola versione 2.2.4 di VLC per i sistemi Windows ha superato i 170 milioni di download. Ma come si può scongiurare il rischio di un possibile attacco? . Informati della vicenda i responsabili di VLC, Kodi (XBMC), Popcorn Time e Stremio hanno subito rilasciato un aggiornamento di sicurezza in grado di bloccare la falla di sicurezza ed evitare così che gli hacker possano utilizzare i sottotitoli delle serie televisive e film in streaming per diffondere nuove minacce informatiche.

Un nuovo pericolosissimomalware è stato scovato da Check Point, la più grande azienda al mondo specializzata nel campo della sicurezza informatica che attualmente difende oltre 100.000 organizzazioni. "L'unico consiglio è quello di applicare il prima possibile gli aggiornamenti di sicurezza resi disponibili". Check Point difende più di 100.000 organizzazioni di tutte le dimensioni.