Cina, Fmi alza stima crescita Pil 2017 a 6,7%

Cina, Fmi alza stima crescita Pil 2017 a 6,7%

Roma, 14 giu. (AdnKronos) - "Le prospettive dell'economia italiana sono favorevoli". Per l'Fmi, la ripresa in Italia proseguirà ma "i rischi al ribasso sono significativi" e legati, tra l'altro, "alle fragilita' finanziarie, alle incertezze politiche, a una possibile battuta d'arresto del processo di riforma" e "alla normalizzazione" del corso della politica monetaria.

Secondo gli esperti del fondo Monetario Internazionale le 3 priorità da perseguire saranno: crescita maggiore, aumento della resilienza economica e protezione dei più vulnerabili. Lo staff del Fondo ha migliorato le sue previsioni alla fine della missione in Italia, dopo le consultazioni che precedono l'Articolo V, il rapporto che fotografa le economie dei paesi Fmi. A tutto ciò andranno ad aggiungersi (e a pesare) anche i dubbi di natura internazionale legati soprattutto alle politiche di Trump e alla Brexit. "Il debito pubblico si e' stabilizzato, sebbene ad un livello molto alto". Si vedrà intanto cosa dirà l'Ecofin di venerdì che, chiamato ad approvare le raccomandazioni pubblicate da Bruxelles il 22 maggio scorso, dovrebbe confermare l'apertura fatta all'Italia dalla Commissione: l'entità dell'aggiustamento del 2018 non sarà indicato, ma sarà frutto di un negoziato che dovrà tenere conto sia della necessità di sostenere la crescita che di quella di risanare i conti. "Tuttavia la produttività e investimenti aggregati bassi restano una sfida chiave per una crescita più rapida".

Google Pixel 2 (Walleye) ecco il design immaginato in un concept
Da far notare l'assenza del jack da 3.5 mm, una specifica che gradualmente sta scomparendo dalla maggior parte dei nuovi device.

Torino, blatte nelle cucine dell'ospedale Molinette
La querela, corredata di foto, è arrivata direttamente al Servizio Igiene e Alimenti dell'Asl di Torino . Una foto con un piatto di riso in bianco in cui galleggia uno scarafaggio .

GB. La May rimane e avvia negoziati con la destra nordirlandese
May ha sottolineato che le vicende di politica interna non influiranno sul calendario della Brexit . E si parla anche di un passaggio verso la soft Brexit .

In ulteriore integrazione a quanto sopra anticipato, si tenga anche conto come negli scorsi mesi l'andamento della produzione industriale non si sia rilevato un indicatore sufficientemente affidabile nell'anticipare l'andamento del PIL, che infatti è cresciuto di +0,4% t/t (grazie ai servizi) nonostante una flessione quasi della stessa entità dell'output nell'industria.

RIFORME - Per il Fmi servono "riforme strutturali ambiziose e complesse contribuiranno ad accelerare la crescita" che dovrebbero essere "costruite sulla base dei recenti sforzi" delle autorita' per il Jobs Act, per modernizzare la pubblica amministrazione, per accelerare le procedure di insolvenza, nonche' la giustizia civile e la riforma della scuola.