Macroeconomia Italia, confermata in calo l'inflazione di maggio

Macroeconomia Italia, confermata in calo l'inflazione di maggio

La frenata dell'inflazione - spiega l'Istat - e' dovuta in particolare agli Energetici non regolamentati (+6,8%, da +9,1% di aprile), i Servizi relativi ai trasporti (+3,2% da +5,5%) e gli Alimentari non lavorati (+3,8% da +4,7%). Il rallentamento della crescita dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti è la ragione prevalente del ridimensionamento dell'"inflazione di fondo", sia al netto degli energetici e degli alimentari freschi (+0,7% da +1,1% di aprile) sia al netto dei soli Beni energetici (+1,0% da +1,3%). I prezzi delle rimanenti divisioni non variano rispetto ad aprile 2017.

Nel mese di maggio, rispetto ad aprile, i costi di cibo e bevande non alcoliche sono diminuiti del 1,4%, così come quelli di affitti, acqua, luce, gas e altri mezzi di trasporto di carburante dello 0,2%.

Attenzione anche all'inflazione acquisita per il 2017, assestatasi a +1,2% per l'indice generale e a +0,6% per la componente di fondo. Chiudono Torino e Ancona (rispettivamente +0,9% e +0,8%), con la prima che segna la frenata più ampia rispetto ad aprile (quando era +1,6%).

Roma, Monchi: Rudiger resta "Il prezzo di Salah lo facciamo noi"
La Roma non è un supermercato , la Roma è una squadra che rappresenterà l'Italia in Europa - ha proseguito l'ex Siviglia -. Conosco perfettamente il profilo dei giocatori che chiede.

Terremoto a Macerata? No, un errore tecnico
Sì perché la notizia diramata nelle ultime ore, di una potente scossa di 5,1 nel Maceratese in realtà è una fake news. Una scossa di terremoto di magnitudo 5 .1 sarebbe stata registrata questa mattina alle 5,17 in provincia di Macerata .

Amministrative. Berlusconi. Forza Italia primo partito del centrodestra, che può vincere unito
A scriverlo è LiberoQuotidiano.it, il sito web di Libero, il giornale vicino alle posizioni del Cav. Noi - conclude il co-fondatore del Movimento - continuiamo ad andare avanti per la nostra strada .

Secondo il Bureau of Labour Statistics (BLS) americano, i prezzi al consumo hanno registrato un calo dello 0,1% dopo l'aumento dello 0,2% registrato ad aprile (non in linea con le previsioni attestate su un +0,2%).

"L'indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi, registra una diminuzione dello 0,2% su base mensile e un aumento dell'1,4% nei confronti di maggio 2016".