L'ultimo giorno del roaming in Europa

Per quanto riguarda il traffico dati incluso potrebbero esserci infatti delle limitazioni specifiche: Ad esempio, dei 20 giga mensili inclusi nella tariffa, solo 5 possono essere utilizzati negli altri paesi Ue. L'eliminazione dei costi roaming avverrà nell'ambito di viaggi occasionali e del legame stabile con l'Italia, nel senso che dovrà risultare che la sim è usata più in Italia che all'estero al fine di prevenire abusi e utilizzi anomali.

Restano fuori Albania, Svizzera e San Marino: in questi Stati le tariffe aggiuntive per il roaming saranno sempre in vigore. Per questo chi si trasferisce stabilmente in un altro paese non potrà più beneficiare dell'offerta stipulata nel Paese di provenienza.

Se per telefonate ed sms il passaggio sarà lineare e senza sorprese - sottolinea il sito ilsalvagente.it - per la navigazione su Internet potrebbe non essere così. La formula per calcolare la soglia massima dipenderà dai singoli contratti ma sarà una soglia con una disponibilità dati abbastanza elevata. In pratica usare il proprio smartphone o cellulare all'estero costerà come in Italia.

In Italia in realtà gli operatori Vodafone e Wind hanno già cancellato i costi di roaming prima del 15 giugno. Ecco tutto quel che c'è da sapere sull'argomento. Un problema che sembra toccare maggiormente gli operatori virtuali del nord europa.

Sequestrati 309 kg cocaina per 62 milioni
La cocaina sequestrata, suddivisa in 269 panetti , per un totale di 309,410 kg., avrebbe fruttato, con la vendita al dettaglio, circa 62 milioni di euro .

Grillini fuori dai ballottaggi Pizzarotti avanti a Parma
Ma anche perché , in fondo, sa che di fronte all'abisso e alla paura gli italiani scelgono sempre la conservazione del sistema. Infine, perché nel progetto di Beppe Grillo la batosta di ieri è il male minore.

Donnarumma non rinnoverà col Milan. Fassone: "Amareggiati, ci ha detto di no"
Donnarumma e la promessa alla Juventus di Raiola - Una promessa che risale a un'estate fa: " vi porto Donnarumma, abbiate fede ". Ancora in sala d'attesa il contratto del portiere , si ma dove andrà? E sulla pagina social di Gigio piovono già gli insulti.

"L'abolizione del roaming in Europa è una conquista importante per tutti i cittadini italiani che si trovano a viaggiare nei paesi dell'Unione, a patto però che le compagnie telefoniche non introducano in un secondo momento costi nascosti o aumenti di tariffe per recuperare le entrate perse" avverte Andrea Bordigone, Responsabile Business Unit Adsl e Telefonia del comparatore italiano di tariffe telefoniche. Dalla mezzanotte del 15 giugno infatti sono scadute le regole per il roaming internazionale nell'Unione Europea. "Come attivare il roam like at home: l'UE ha deciso che questa sarà la tariffa di base per tutti i piano futuri che includeranno il roaming" si continua. Per evitare che i cittadini decidano di sottoscrivere i contratti laddove costa meno (le differenze sono consistenti da Paese a Paese) per poi risiedere abitualmente nel proprio Stato, le compagnie telefoniche avranno la facoltà di chiedere spiegazioni al cliente che chiami dall' "estero" più tempo rispetto al luogo in cui contratto è stato firmato.

Accade a mezzanotte la 'rivoluzione digitale', dove le cifre della bolletta sono costanti in tutta l'Unione Europea. Se il comportamento dovesse persistere, l'operatore può iniziare ad applicare un leggero sovrapprezzo al consumo in roaming. Per i dati il sovrapprezzo massimo è di 7,7 euro per gigabyte, ma l'importo scenderà entro il 2022 progressivamente.

Se avete dei dubbi riguardo al roaming UE, al suo utilizzo e ai limiti previsti, potete lasciarci un commento qui in basso. Una norma approvata dopo un convulso iter legislativo, che ha portato a non poche modifiche ed in alcuni frangenti anche a polemiche da parte degli operatori telefonici, tanto che ad un certo punto si erano praticamente perse le speranze.