Milan, rottura con Donnarumma. Fassone: "Non rinnoverà"

Nelle prossime ore è atteso un contatto tra le parti. Probabile, perciò, che si propenda per una via di mezzo che corrisponda allo spagnolo del Napoli Reina (in rotta con De Laurentiis), al brasiliano della Juventus Neto, oppure ad un altro giovane come Perin del Genoa o Meret dell'Udinese. Gigio Donnarumma ed il proprio entourage dovranno prendere una decisione. Ad annunciarlo è stato l'amministratore delegato Marco Fassone, spiegando che si tratta di una decisione definitiva comunicata da Mino Raiola. Confidavamo molto che Gigio fosse il portiere del nuovo Milan, il pilastro su cui costruire ma dobbiamo rivedere le nostre valutazioni. "Ricordo che una decina di giorni fa il ds Mirabelli aveva sottoposto una proposta di rinnovo contrattuale, che noi riteniamo molto importante al giocatore, anche più importante di quello che è comparso sui vari media, e il giocatore l'ha valutata", ha proseguito Fassone da Casa Milan.

Le notizie che arrivano sono contrastanti, tra chi dice che il rinnovo alla fine si farà per cifre intorno ai 4.5 milioni netti a stagione e chi invece parla di un gelo che potrebbe portare addirittura ad un anno in tribuna per Donnarumma e conseguente cessione a parametro zero a fine anno.

"Il calciatore ha preferito non accettarla, e comunicarci che non intende non accettarla, e che quindi preferisce restare al Milan fino al 30 giugno 2018".

Torino: Spataro, nè indagati nè ipotesi di reato
Dopo i momenti di terrore e di panico a Torino è arrivato il tempo delle polemiche. Nessun cenno esplicito al divieto di portare in piazza bottiglie di vetro.

Calciomercato, Inter vuole Borja Valero. Il sogno si chiama Rabiot
L'alternativa sarebbe Borja Valero , con il cui entourage vi sarebbe stato un incontro ieri (fonte: Corriere dello Sport ). Il regista spagnolo sarebbe perfetto a ricoprire il ruolo che era stato di Pizarro nella prima Roma spallettiana.

Incendio Londra, polizia: "Speriamo che le vittime siano meno di 100"
Mentre le tv mostrano vigili del fuoco tuttora impegnati a indirizzare i getti d'acqua dalle autoscale. Ma decine sono anche coloro che restano nell'elenco dei cosiddetti " dispersi ".

Donnarumma e l'addio al Milan. Peccato. Ma chi non ama la maglia, non la merita.

Chiedete a dieci operatori di mercato, esperti di trattative, amici di Gigio, vi risponderanno tutti che non se lo aspettavano. Lo scrive il segretario della Lega Matteo Salvini, tifoso del Milan, su Facebook. Quella di Raiola e Donnarumma non è un salto nel vuoto ma è una scelta figlia di una certezza che verrà svelata nel giro di poco tempo. "E me ne dimentico l'esistenza", lo scrive su Twitter il presidente del Pd Matteo Orfini, tifoso del Milan.