Grecia, lo spettro del debito sull'Eurogruppo

Grecia, lo spettro del debito sull'Eurogruppo

Alla Grecia occorrono oltre 7 miliardi di euro di nuovi fondi per far fronte alla scadenza dei pagamenti di luglio, finanziamenti cui avrà accesso soltanto se i creditori concorderanno sul fatto che Atene ha fatto i progressi richiesti sul piano delle riforme.

Che tutto questo pero', come sembra auspicare Dijsselbloem, consenta gia' di pensare a una Grecia che in un futuro non lontano sara', o dovra' essere in grado di rifinanziarsi sui mercati senza aiuti esterni, e' tutto da verificare.

Entro le prossime 24 ore il Fondo monetario internazionale dovrà prepararsi a una partecipazione al piano di aiuti internazionali per la Grecia con un accordo di principio che varrà fino a 2 miliardi di dollari. Gli interventi previsti dall'organizzazione non venivano adottati dagli Anni '80, allorché furono decisi in favore di Brasile e di Jugoslavia.

"Stasera la Grecia può vedere la luce alla fine del tunnel", ha sostenuto il commissario agli affari economici Pierre Moscovici. Il ministro ha spiegato che l'Eurogruppo "si è assicurato che la Grecia volti pagina", ed ha dimostrato "il suo impegno" nei confronti di Atene.

Urbino piange la scomparsa di Giacomo Guidi
A quanto si apprende il 47enne era preoccupato per il futuro della societa' , che attraversa un momento di difficolta'. L'intero territorio è sotto choc per la morte di Giacomo Guidi , figlio dello stilista Piero (rileggi qua ).

Salento, cade sugli scogli: 30enne muore davanti a moglie e figli
Un trentenne di Leverano ( Lecce ), del quale non si è appreso il nome, è morto a Porto Cesareo dopo essere caduto sugli scogli. La salma è ora a disposizione del magistrato di turno, che dovrà decidere se disporre l'esame esterno o un'autopsia.

Londra, Grenfell Tower in fiamme: dispersi due italiani
La torre, da cui si alza ancora una colonna di fumo nel pomeriggio, è completamente calcinata. Beatrice si è mostrata inoltre incredula riguardo ciò che è successo.

Ma se "il Fondo monetario internazionale ha apprezzato le ulteriori specifiche sulle misure per il debito fornite dagli Stati, ed è d'accordo che rappresenta un passo avanti importante verso la sostenibilità del debito greco", come si legge nel comunicato finale dell'Eurogruppo, Lagarde ha insistito che mancano ancora troppi dettagli sul debito e sulle prospettive future della sua riduzione.

I funzionari, secondo De Guindos, "sono persone che hanno lavorato in assoluta buona fede per aiutare il governo greco e si sono ritrovati con un'imputazione".

Dall'inizio della crisi greca nel 2015, l'Esm (Meccanismo europeo di stabilità), il principale creditore di Atene, ha stanziato 31,7 miliardi al Paese.