M5s infuriato con Repubblica, Di Maio e Fico querelano Calabresi

"La notizia riportata oggi da 'Repubblica' in cui si parla di un fantomatico incontro tra Davide Casaleggio e Matteo Salvini è destituita di ogni fondamento".

"Ci auguriamo che Di Maio voglia raccogliere l'appello di Calabresi".

I vertici del Movimento 5 Stelle si sono subito mobilitati, con il vice-presidente della Camera Di Maio in testa, per smentire ciò che era stato affermato, minacciando querele qualora non fosse dimostrato che tale incontro sia effettivamente avvenuto.

Milan, la rivolta della famiglia Donnarumma
Bambino prodigio al pari del più celebre collega, Plizzari è un 2000 che come Donnarumma ha sempre bruciato le tappe. Norberto Murara Neto sarebbe il portiere preferito di Vincenzo Montella , che lo insegue da molto tempo.

Londra, almeno 30 morti accertati. Elisabetta sul luogo dell'incendio VIDEO
Gloria Trevisan e Marco Gottardi , entrambi veneti, si trovavano in un appartamento al 23° e penultimo piano del grattacielo. Il vigile del fuoco ha anche detto che per domare completamente le fiamme sarà necessario lavorare anche questa notte.

Alitalia, 33 interessati,guarda sinergie
Gubitosi ha spiegato infatti che "il lungo raggio è la parte più profittevole" per Alitalia e che, anche in questa fase, sono gli intercontinentali i voli più pieni.

Agenpress - Luigi Di Maio e Davide Casaleggio hanno negato la notizia data oggi in prima pagina da Repubblica di un incontro tra lo stesso Casaleggio e il leader della Lega Matteo Salvini. "Vedo che sull'immigrazione Grillo dice stop e la Raggi dice stop ai campi rom: va bene, se alle parole seguono i fatti sono solo che contento", ha concluso il segretario del Carroccio. "Io non chiederò un incontro" a Casaleggio. Caso emblematico fu appunto la richiesta di dimissioni rivolte a Maria Elena Boschi, dopo l'uscita del libro di Ferruccio De Bortoli, che racconta dei contatti dell'allora Ministro delle Riforme con l'allora Amministratore Delegato di Unicredit Federico Ghizzoni, per salvare Banca Etruria.

Il direttore di Repubblica, Mario Calabresi, sfida il Movimento 5 Stelle. Sicuramente il direttore che autorizza una notizia falsa come questa in prima pagina. Ormai è sistematico. Sono anni che giornali come Repubblica usando le bufale impediscono ai cittadini di farsi un'idea corretta delle politica; li disorientano a tal punto da alterare l'andamento democratico del Paese. Una persona che ha fatto di Repubblica l'ennesimo partito italiano. E' ragionevole che dieci giorni fa (forse quindici) Casaleggio e Salvini si siano incontrati o comunque parlati. Così Matteo Salvini, leader della Lega Nord, a Tgcom24. "La fake news questa volta è più grande di lei". La risposta è arrivata poco dopo dalla testata, che ha respinto la smentita, parlando di fonti certe - due esponenti della Lega Nord - difendendo l'articolo e attaccando le minacce del M5S, giudicate inaccettabili. Il Movimento Cinquestelle, se andrà al governo, faccia pure tutte le leggi che crede nel campo dell'informazione, ma non potrà toglierci alcun finanziamento pubblico, semplicemente perché Repubblica non ne percepisce alcuno.