Perché 160 Paesi nel mondo hanno detto "no" allo ius soli

Blitz notturno di Gioventù Nazionale contro lo "Ius soli": "La cittadinanza italiana non si regala".

I ragazzi nati all'estero, ma che arrivano in Italia fra i 12 e i 18 anni, potranno ottenere la cittadinanza dopo aver abitato in Italia per almeno sei anni e avere superato un ciclo scolastico. Non solo: secondo i suoi difensori, lo ius soli garantirebbe un processo di integrazione che potrebbe influire positivamente sulla vita della comunità, limitando episodi di radicalismo che spesso nascono proprio da un sentirsi estranei al Paese in cui si vive.

E' iniziata oggi, in modo tutt'altro che pacifico, la discussione in Senato sullo Ius soli, ovvero il ddl che conceda la cittadinanza ai figli di immigrati nati o cresciuti nel nostro Paese.

IUS SANGUINIS E IUS CULTURAE: LE DIFFERENZE Se lo ius soli (dal latino diritto al suolo) prevede la cittadinanza per le persone nate sul territorio italiano, diversa è l'acquisizione se si parla di ius sanguinis e ius culturae.

Stadio della Roma, sì del Comune al nuovo progetto. Pallotta esulta
Il club giallorosso guidato da James Pallotta rinuncia a gran parte delle opere che aveva in mente di realizzare. Forza Italia è stata l'unica forza di opposizione ad aver dato voto favorevole alla delibera .

Ius soli, bagarre al Senato. Contusa la ministra Fedeli
Ius Soli , la legge è da ieri al Senato e la bagarre in aula sta animando la discussione politica delle ultime ore. Pronta la reazione degli assistenti parlamentari che a fatica hanno riportato l'ordine in Aula.

FCA batte mercato, vendite auto +12% in Europa. Vola brand Alfa Romeo
Fiat Chrysler Automobiles ha comunicato di aver registrato a maggio un incremento delle vendite dell'11,9% sul mercato europeo. Considerando l'intero periodo, da gennaio a maggio, la crescita consolidata è rispettivamente del 3,2, dell'8,1 e del 10,7%.

Parliamoci chiaro, su una cosa Beppe Grillo ha ragione: la norma sullo Ius Soli, così come è stata riscritta, è un "pastrocchio". Senza questa dichiarazione da parte dei genitori l'individuo può effettuare richiesta a due anni dal raggiungimento della maggiore età. Questa seconda strada è nota come Ius Culturae. Perché attualmente non c'è alcuna alternativa plausibile.

"La pericolosa possibilità - afferma il movimento giovanile - che la riforma del diritto di cittadinanza permetta l'introduzione dello "ius soli" apre scenari preoccupanti per la nostra Nazione".

"In realtà -dichiara Marco Botta, Commissario regionale del MNS-, a prescindere da tutte le considerazioni relative agli estremisti islamici, figli "formalmente" degli Stati in cui sono stati commessi i vili attentati terroristici, tale normativa aprirebbe sicuramente la strada alla mercificazione delle nascite, utilizzate come strumento, dal genitore che non risiede legalmente in Italia e in Europa, per rimanere nel territorio italiano". Il problema è che le elezioni non si vincono grazie agli adepti (quelli non bastano per arrivare al 40%), alla rabbia, continuando a puntare sull'istinto dell'elettorato tralasciando la testa, ma tramite i voti di cittadini che decidono su quale simbolo apporre la propria X in base a ciò che vedono, ai programmi, alla capacità di un partito di convincere nei momenti più importanti, sulle decisioni che contano.