Stadio della Roma, ok dell'Aula: "Opera di pubblico interesse"

Stadio della Roma, ok dell'Aula:

La commissione regionale per la tutela del patrimonio culturale del Lazio ha deciso l'archiviazione della proposta di vincolo sull'ippodromo di Tor di Valle, sede del futuro stadio della Roma, sulla base di profili di illegittimità sullo strumento normativo prescelto per la apposizione del vincolo e per la contraddittorietà delle decisioni assunte nel tempo dalle amministrazioni. Abbiamo battuto il Pd, che si è schierato palesemente contro questo progetto e ha fatto opposizione, giusto per metterci i bastoni tra le ruote. E perché mai? Non vedo il motivo per cui la Regione si dovrebbe porre in maniera ostile verso un progetto che ha più volte dichiarato di volere. "Si sta penalizzando la città, il nostro voto è di astensione". La prossima tappa, a questo punto, sarà l'invio del dossier in Regione e l'apertura di una seconda conferenza dei servizi.

PALLOTTA - "Grazie a Virginia Raggi e Roma". L'unico rammarico per i tifosi resta quello di non aver visto Francesco Totti calcare il manto verde della nuova casa della Roma.

Una decisione importante quella dell'Aula consiliare, arrivata al termine di un'assemblea fiume e dopo giornate di discussione tutt'altro che facili.

Le cose da sapere sullo sciopero dei trasporti di venerdì 16 giugno
Gli orari garantiti in cui i mezzi circoleranno regolarmente saranno quindi da inizio servizio fino alle 8 :45 e dalle 15 alle 18. Trenord invita in ogni caso a prestare attenzione alle informazioni real time sulla App di Trenord e nelle stazioni.

L'ossessione per Galliani ci ha fatto perdere Donnarumma
La trattativa è stata condotta come avrebbe fatto qualunque tifoso: con la pancia, il cuore, con frasi fatte e luoghi comuni . Non una questione di soldi, anche l'offerta del Milan era ricca, ma di opportunità: questo dietro la decisione di Donnarumma .

Le vittime dell'incendio del grattacielo a Londra potrebbero non essere mai identificate
Questa versione più economica dei pannelli viene quindi scelta per piccole strutture commerciali e non per condomini o ospedali. Oltre che sull'effetto potenzialmente micidiale di un maledetto rivestimento in plastica isolante installato da poco.

"In Assemblea Capitolina abbiamo approvato la delibera con la nuova declaratoria dell'interesse pubblico per lo stadio di Tor di Valle". "Un impianto sportivo che rispetta la legge e che porterà opere e infrastrutture in grado di migliorare un quadrante della città. Una grandissima opportunità per rilanciare l'economia della Capitale" ha detto Raggi. Loro avevano fatto un regalo ai privati, con una colata di cemento.

Roma, 14 giu. (askanews) - "Il Partito democratico voterà no a questa delibera perché vuole lo stadio".

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Nella delibera Marino non era stata fatta una stima precisa dei proventi come oneri per i proponenti, si parlava di una cifra intorno ai 60 milioni di euro.