Trump annuncia che cancellerà l'accordo di Obama con Cuba

Trump annuncia che cancellerà l'accordo di Obama con Cuba

Le politiche di Barack Obama su Cuba concedevano troppo a l'Avana senza ottenere in cambio molto, afferma Anton. I suoi toni sono durissimi contro quello che definisce "un regime brutale", annunciando nuove restrizioni su viaggi e flussi di denaro, e allontanando l'ipotesi di una fine imminente dell'embargo. Ad annunciarlo è stato lo stesso Trump, che ha spiegato: "Le politiche dell'amministrazione di Obama hanno arricchito il regime castrista". Lo ha annunciato venerdì il presidente americano, Donald Trump, nel suo atteso intervento alla Little Havana di Miami.

Il presidente americano, Donald Trump, parlando a Miami auspica libere elezioni a Cuba, chiede la liberazione dei prigionieri politici e invita L'Avana a fermare l'incarcerazione di gente innocente.

"Hanno fatto un accordo con un governo che diffonde la violenza e l'instabilità nella regione - ha continuato - ma quei giorni sono finiti".

Incendio Londra, bilancio dei morti sale ad almeno 30
Mentre le tv mostrano vigili del fuoco tuttora impegnati a indirizzare i getti d'acqua dalle autoscale. Scoppiano polemiche sulla sicurezza . " Le indagini sulle cause dell'accaduto dureranno settimane ".

Incendio Londra, la polizia: "speriamo in meno di cento vittime"
Oltre che sull'effetto potenzialmente micidiale di un maledetto rivestimento in plastica isolante installato da poco. Le storie di speranze annichilite sono tante.

Grecia, lo spettro del debito sull'Eurogruppo
Il ministro ha spiegato che l'Eurogruppo "si è assicurato che la Grecia volti pagina", ed ha dimostrato "il suo impegno" nei confronti di Atene.

Gli Stati Uniti manterranno aperta l'ambasciata a Cuba.

Trump ha detto che "cancella l'accordo assolutamente squilibrato con Cuba".

Seguendo uno schema già visto in altre situazioni, Trump invoca dunque la rinegoziazione di un nuovo accordo "più giusto e più equo". Gli obiettivi che il presidente punta a centrare con le nuove norme sono: "rafforzare il rispetto delle leggi americane, soprattutto quelle che regolano l'embargo e il divieto sul turismo; ritenere il regime cubano responsabile per l'oppressione e gli abusi dei diritti umani ignorati da Obama; e gettare le basi per dare più potere ai cubani sviluppando una maggiore liberta' economica e politica". E poi con una mossa a sorpresa Trump fa retromarcia su una delle sue principali promesse elettorali, decidendo che continuerà a proteggere i cosiddetti 'dreamer', gli immigrati senza documenti arrivati negli Stati Uniti quando erano bambini.