M5S, Grillo: Mai accordi segreti con partiti, ius soli pastrocchio

M5S, Grillo: Mai accordi segreti con partiti, ius soli pastrocchio

Negli ultimi giorni si parla tanto di Ius Soli e dell'approvazione del relativo disegno di legge, ancora di più dopo la bagarre politica che si è scatenata in Senato e che ha visto la ministra Fedeli restare contusa. "È vergognoso - insiste il garante M5S - tenere il Parlamento in stallo per discutere di provvedimenti senza capo né coda, mentre non si fa nulla per dare una mano alle famiglie italiane che si trovano in grande difficoltà economica: secondo l'Istat sono l'11,9% del totale, ovvero 7 milioni e 209mila persone che nel 2016 si sono trovate nelle condizioni di grave deprivazione materiale".

"Premesso che lo "ius soli" rappresenta un fattore di attrazione di ulteriore immigrazione, il rischio è anche in relazione al pericolo del terrorismo". Salvo farsi superare da quel calciatore sudamericano che non ha mai vissuto in Italia e che dell'Italia non sa assolutamente niente, solo perché si è scoperto che aveva un avo, poi emigrato, italiano. Il termine, preso in prestito dal latino e che letteralmente si traduce 'diritto del suolo', indica l'acquisizione della cittadinanza di un Paese solo per il fatto di essere nati sul suo territorio, indipendentemente dalla cittadinanza dei genitori.

Sony annuncia PlayLink, per giocare ai titoli PS4 direttamente dallo smartphone
Complessivamente, all'11 giugno 2017, PS4 ha venduto al dettaglio oltre 60,4 milioni di unità in tutto il mondo. Si tratta di un personaggio di spirito, molto apprezzato nell'industry.

Consip. Si sono dimessi Luigi Ferrara e Marialaura Ferrigno
Adesso, secondo quanto si apprende dall'Ansa, dovrà essere convocata a breve l'assemblea per la nomina dei nuovi vertici.

Elezioni Palermo, Ismaele La Vardera finto candidato?
Aveva preso il 2,59%, pari a circa 7mila voti. "È Salvini che mi ha invitato a fare il sindaco , non li ho cercati io". Salvini che con La Vardera si fece vedere a Palermo per una passeggiata allo Zen e una mangiata di pane con la milza.

"Con tutti i problemi che ha l'Italia, la priorità della sinistra di governo è quella di accelerare sullo ius soli promuovendo al Senato un dibattito surreale". "Sul piano internazionale bisogna multare subito quei Paesi Ue che non accettano le quote, stracciare il regolamento di Dublino e istituire hub nei paesi di transito, come il Niger dove accogliere i migranti e permettere loro di chiedere, se ne hanno diritto, asilo alla Ue". "Anche in questo caso non è chiara la motivazione dell'astensione, sapendo che comunque è una questione contingente, importante sulla quale chiediamo comunque che ci sia un posizionamento; Speriamo che magari arrivi all'ultimo momento". "Per questo, ogni singolo senatore che vuol votare la legge deve essere responsabilizzato direttamente dai cittadini", ha dichiarato Alemanno diffondendo sui social l'elenco dei senatori di maggioranza con foto ed indirizzi di posta elettronica. Ci sono altre priorità.

Tanta fretta per lo ius soli. Fa scelte suicide. Più insiste meno sarà votato. In particolare, si introduce la possibilità anche per i minori di acquisire la cittadinanza se nati sul territorio italiano. Semmai dovremmo varare delle norme a tutela delle donne italiane che contraggono matrimoni con musulmani, vanno incontro a limitazione dei diritti, violenze.