Antonio Donnarumma: "Gigio è tifoso del Milan, ha dato sempre l'anima"

Antonio Donnarumma:

"Mi rivolgo a tutte le Persone che non stanno facendo altro che insultare Gigio - scrive Antonio Su Instagram - e tutta la nostra famiglia".

Antonio Donnarumma difende il fratello con un post su Instagram: "Gigio è un tifoso del Milan, ha pianto per le sconfitte". Antonio Donnarumma, anch'egli portiere (1 presenza in Serie A con il Genoa, nell'ultima stagione ha giocato all'Asteras Tripolis) ha deciso di usare i social network per rispondere alla furia. dei social network stessi. Gigio sin da piccolo è tifoso del Milan, per lui giocare con la maglia del Milan e' un sogno. Fino a ieri eravate tutti con Gigio, ora senza sapere nulla state insultando tutta la famiglia, scrivendo frasi che la nostra famiglia non augura nemmeno al peggior nemico. Parole che hanno avuto l'ennesimo effetto del 'no' di Gigio detto attraverso Raiola, con nuovi improperi verso il giovane portiere e suo fratello, per una 'difesa' che per molti tifosi fa acqua da tutte le parti. Abbiamo gioito e pianto con tutti voi tifosi.

Grottammare: tragedia in spiaggia annega turista di 44 anni
Secondo una prima ricostruzione, l'uomo stava giocando in acqua con il figlio di 5 anni a ridosso delle scogliere frangiflutto. Gli assistenti alla balneazione sono riusciti a recuperarlo e portarlo a riva ma l'uomo era privo di sensi.

Xbox One X non porterà profitti a Microsoft
Spencer mette subito in chiaro che la nuova Xbox è una console dedicata ad una specifica fetta d'utenza, e non è stata pensata per soddisfare i bisogni di tutti.

Offerta Vodafone WinBack Special 1000 10Gb a 7 euro
Ma scopriamo insieme, nel dettaglio, di che offerta si tratta e chi può usufruirne. Non arriveranno invece sms ed email promozionali.

Martorelli ha poi dichiarato che al Milan non conviene andare a un braccio di ferro con il giocatore. Gigio è soprattutto un tifoso del Milan come voi e chi lo insulta non è tale.

Dopo l'incredibile notizia del mancato rinnovo di Donnarumma con il Milan a parlare ai microfoni di TMW Radio è Giacomo Martorelli, primo procuratore dell'estremo difensore, che svela un retroscena incredibile sul ragazzo: "Una sera a Napoli ho visto questo ragazzino parare e ho chiamato subito Ausilio all'Inter; da lì per tre anni e mezzo, fino al 2013, è iniziato un rapporto importante all'Inter, con cui ha fatto degli stage". Ora potete anche riempire di insulti questa foto, ma la famiglia lascatela stare. Ci sono cose che mi stupiscono: quotidiani sportivi importantissimi e altre televisioni hanno sempre fatto finta di ignorare quello che c'è dietro e che c'era anche prima.