Ore di Le Mans 2017: i risultati delle prove

Ore di Le Mans 2017: i risultati delle prove

Nella GTE, la lotta è ancora più serrata con la Chevrolet Corvette C7.R di Magnussen che ha appena passata l'Aston Martin 97 che a 17 secondi ha la Porsche numero 91 di Pilet e la Ford 67 di Priaulx. In effetti la 24 Ore di Le Mans è una gara ambitissima per tutti i piloti, dunque ambita anche da chi corre ad esempio in Formula 1, ma è anche una gigantesca sfida tecnologica, in particolare ai giorni nostri per quanto riguarda i sistemi di recupero dell'energia.

Come nei peggiori incubi, quelli in cui provi inutilmente ad afferrare un oggetto, nella notte Toyota ha vissuto una tragedia onirica e in soli 30 minuti le speranze di una doppietta si sono trasformate in un disastro. "Ora un podio è realizzabile", ha commentato Brendon Hartley, pilota della Porsche n. 2.

Rogo Londra, Gloria e Marco morti nella torre
Sono deceduti Gloria Trevisan e Marco Gottardi , i due fidanzati italiani dispersi nell'incendio della Grenfell Tower a Londra . Gente che di fatto l'ha cacciata via nel giro di pochi minuti, inveendo e lanciando quel che capitava a tiro.

Ius soli: bagarre al Senato, la ministra Fedeli finisce in infermeria
Il ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli è rimasta contusa nel trambusto che si è scatenato in aula. La ministra è stata poi medicata al gomito con un cerotto anti-dolorifico.

Europei Under 21 - Buona la prima per i ragazzi di Di Biagio
Poi i fuochi d'artificio, Portogallo 2 Serbia 0, ma soprattutto Spagna-Macedonia 5-0 con tanto di euro-tripletta di Asensio . Gli azzurrini entrano bene in campo dal punto di vista mentale e propositivo, ma male dal punto di vista tecnico.

L'edizione numero 85 della 24 Ore di Le Mans ha visto la Porsche centrare il suo 19° successo in quel di La Sarthe nonchè il terzo consecutivo. Timo Bernhard, però, ha spento i sogni dell'equipaggio a meno di un'ora dal termine della corsa. Nel box di Jackie Chan si sono scambiati pacche sulle spalle, come a dire "non fa nulla". La vettura di Jackie Chan (all'esordio) sale sul podio assoluto con il secondo posto, battendo nella categoria LMP2 la Vaillante Rebellion numero 13, terza assoluta a Le Mans. Al volante, leader della classifica, è il giovane Laurent Thomas che divide il volante con Oliver Jarvis (ex Audi e impegnato con Bentley nel Blancpain GT) e Ho Pin Tung, che ricordiamo molto attivo fino a qualche stagione fa nelle monoposto. Ottima prestazione per il team italiano della Cetilar Villorba Corse che con la Dallara #47 di Lacorte-Sernagiotto-Belicchi finisce la gara chiudendo nella Top 10 generale in decima posizione (8° posto nella classe). Gara da incorniciare per la squadra al debutto a Le Mans che ha potuto contare sull'affidabilità della vettura parmense.

Vasco Rossi ha cantato: "Io sono ancora qua. Ora possiamo festeggiare. Lo meritiamo davvero". Nella classi riservata agli amatori tripletta Ferrari 488: a tagliare il traguardo in prima posizione la 488 GTE #84 del team JMW Motorsport, seguono quelle di AF Corse e Scuderia Corsa.