Donne nigeriane ridotte in schiavitù, smantellata organizzazione criminale

Donne nigeriane ridotte in schiavitù, smantellata organizzazione criminale

Nonostante fossero in contatto con i responsabili della tratta di schiavi, solo dopo aver ottenuto il documento venivano recuperate dai componenti dell'organizzazione criminale, di cui facevano parte anche i 5 arrestati. L'ordinanza è stata emessa dal gip di Lecce Michele Torello su richiesta del sostituto procuratore distrettuale antimafia Guglielmo Cataldi. Sono tutti indagati per associazione finalizzata alla riduzione in schiavitù a fini sessuali, tratta di persone, favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e sfruttamento della prostituzione.

Gigio Donnarumma "tradisce" il Milan: nessun rinnovo!
La proposta più volte acclamata dallo staff di Marco Fassone si attestava sui 4,5 milioni di euro più bonus a stagione fino al 2022.

Milan news: CLAMOROSA mossa per convincere Donnarumma!
Il Corriere della Sera spiega che la famiglia stessa si è mossa per smussare la rigidità di Raiola . Per la prima volta in questa vicenda, l'aspetto umano sembra insomma stia prendendo il sopravvento.

Ballottaggio Todi, urne chiuse, cominciato lo spoglio delle schede, avanza Ruggiano
L'affluenza alle urne alle ore 12 è stata del 17 per cento , hanno votato 2296 elettori, al primo turno fu 17,80 per cento. Gli apparentamenti, se avranno un peso, sembrano aver premiato Ruggiano , che ha ottenuto il sì di Casa Pound e Lega Nord.

Le indagini sono partite proprio da Lecce e hanno fatto luce su un sodalizio criminale transnazionale radicato in Nigeria, con cellule operative in Libia in diverse aree del territorio nazionale, dedito alla riduzione in schiavitù e tratta di ragazze destinate al mercato della prostituzione. Giovani nigeriane arrivavano in Sicilia su barconi salpati dalla Libia. Giunte in Italia le ragazze passano sotto il controllo delle madame, le quali, attraverso ulteriori riti voodoo, la violenza fisica e le intimidazioni, le costringono a vendere il loro corpo per raccogliere il denaro necessario a saldare il debito contratto con i trafficanti.