Inps: Bonus Asili nido, da lunedì sarà possibile richiederlo

Inps: Bonus Asili nido, da lunedì sarà possibile richiederlo

Sarà erogato con cadenza mensile, suddiviso in undici mensilità.

Basterà attestare con prova documentale l'avvenuta iscrizione al nido. A comunicarlo, Claudia Maria Travicelli, Assessore alle Politiche Scolastiche ed Educative del Comune di Assisi, che nel darne la notizia, ricorda quali sono le strutture presenti nel Comune di Assisi: Asilo Nido "Il Mondo del Sorriso", Petrignano di Assisi; Asilo Nido "Maria Immacolata", Petrignano di Assisi; Asilo Nido "Casa dei Bimbi", Santa Maria degli Angeli; Asilo Nido "Il Mondo delle Meraviglie", Santa Maria degli Angeli; Asilo Nido "Il Nido sull'Albero", Santa Maria degli Angeli.

A partire dal 17 luglio 2017 sarà messa in esercizio la procedura di acquisizione delle domande che dovranno essere trasmesse all'Istituto esclusivamente in via telematica secondo le modalità di seguito indicate.

Innanzitutto, per poter accedere al bonus non è necessario presentare il modello ISEE.

Fiorentina, Bruno Gaspar si presenta: "Questo club è la mia prima scelta"
Devo migliorare sul posizionamento tattico e per questo sono venuto in Italia. Modello? "Seguo molto Daniel Alves e Danilo ". Rui Costa? Non ho parlato con lui di Firenze.

Wimbledon, LIVE dalle 15 la finale femminile Venus Williams-Muguruza
Nel penultimo atto di Wmbledon la 23enne ha battuto con un doppio 6-1 la slovacca Magdalena Rybarikova (87). L'ultima tennista di casa campionessa a Wimbledon è stata Virginia Wade nel 1977.

Beyoncè presenta i suoi gemelli: la foto diventa virale
Adesso un momento di pausa e un nuovo disco cui pensare, in futuro, rimettendo insieme i pezzi della sua nuova famiglia allargata.

Come funziona il bonus asilo nido. In caso di assistenza medica, si deve presentare il certificato medico e chi presenta la domanda deve essere convivente con il piccolo.

Il premio di 1.000 euro è destinato al pagamento di rette per asili nido pubblici o privati o per forme di supporto presso la propria abitazione per bambini sotto i 3 anni con gravi patologie croniche. Per i bambini che sono già iscritti al nido, sarà riconosciuto l'intero importo dal 1° gennaio scorso. La somma sarà invece versata dall'Inps in un'unica soluzione in caso di domanda per il supporto domiciliare.

La domanda può essere inoltrata, oltre che dai cittadini italiani, anche da coloro che hanno conseguito la cittadinanza italiana, come pure dai cittadini appartenenti alla Comunità europea e, infine, anche dai cittadini extracomunitari, ma che risultino in possesso di un permesso di soggiorno di lungo periodo o di una carta di soggiorno per i familiari extracomunitari. Non è previsto alcun limite di reddito massimo, quindi non occorre richiedere la dichiarazione Isee. Il bonus ha lo scopo di integrare il reddito familiare per poter pagare le rette di iscrizione all'asilo nido dei minori, fino ai 3 anni di età.In alternativa, può essere utilizzato da quei genitori che devono pagare una forma di assistenza domiciliare per il proprio figlio affetto da una grave patologia cronica.

Chi può presentare domanda. I benefici per l'anno 2017 sono riconosciuti nel limite di 144 milioni con oneri a carico dello Stato. Una volta esaurito il fondo, l'Inps non accoglierà più le domande, questo significa che, con ogni probabilità molte famiglie rischiano di rimanere senza.