Uccide ventuno gatti, condannato a 16 anni di carcere

Uccide ventuno gatti, condannato a 16 anni di carcere

Per questo Robert Roy Farmer, un 26enne californiano, è stato condannato a 16 anni di prigione. Su alcune delle carcasse degli animali gli inquirenti avevano anche trovato strane ferite ai genitali, Farmer infatti aveva abusato sessualmente di loro prima di ammazzarli. Un giornale di San Jose (Stati Uniti) fu il primo a segnalare nel settembre 2015 la continua e misteriosa scomparsa di gatti in particolare nel quartiere di Cambian Park, poco dopo cominciarono ad essere ritrovati cadaveri di gatti.

Ancora voci su Nainggolan all'Inter
Ho accettato l'incarico con orgoglio: so quello che voglio fare, andremo fino in fondo. "Al 50-60% potrebbe restare". Ma, dopo la crisi d'identità, vogliamo forgiare l'idea di Inter tutti i giorni e in questo Spalletti è un maestro.

Gemma Galgani gelosa del suo fidanzato Marco Firpo
Anche se Uomini e Donne è in vacanza da qualche mese, i protagonisti che hanno fatto parte di questo programma fanno parlare ancora di sè.

Uccide moglie e si getta da finestra
Le indagini per verificare le cause che hanno portato l'uomo a compiere il folle gesto sono ancora in corso. Ma l'ipotesi più evidente è che si tratti i un omicidio-suicidio .

Robert Roy Farmer si è dichiarato colpevole. E finalmente, si è ottenuta giustizia: la condanna di Robert Roy Farmer, il serial killer felino, è di 16 anni di prigione per aver ammazzato 21 gatti, molti dei quali domestici.