Inter, Sabatini: Nainggolan sempre nella mia testa, Suning non si tira indietro

Inter, Sabatini: Nainggolan sempre nella mia testa, Suning non si tira indietro

"Sono molto orgoglioso del mio ruolo - ha esordito Sabatini, coordinatore tecnico di Suning Sports - Tra Jiangsu e Inter ci sarà più di una collaborazione, ci sarà osmosi". C'è un forte interesse del Manchester United - con cui l'affare dovrebbe sbloccarsi entro la prossima settimana - sanno la nostra valutazione. Siamo anche legati al mercato, le cose vanno di pari passo. Ma non devo tranquillizzare nessuno. L'Inter vorrebbe provare a convincere il giocatore non soltanto offrendogli un progetto in cui lo stesso sarebbe centrale, ma anche mettendo sul tavolo un ingaggio da top player in Italia, quei famosi 7/7,5 milioni annui che attualmente vengono percepiti solo da Higuain, Dybala e Douglas Costa. "Suning è un colosso mondiale che ha deciso di espandersi anche nel settore del calcio. Ma che possa essere tutt'ora un obiettivo, un desiderio dell'Inter, non ho difficoltà ad ammetterlo". "Nagatomo? A me e a Spalletti piace, lo vorrei tenere qui anche se in quel ruolo arriverà sicuramente qualcun'altro".

Ciò che più accresce il malumore degli interisti, poi, è il derby a distanza con i cugini. Anche l'altro croato, Marcelo Brozovic, sembrava a un passo dall'addio al termine dell'ultima stagione, ma al contrario del connazionale non ci sono squadra che premono per averlo. Abbiamo preso Borja Valero, un grande catalizzatore di gioco, raffinatissimo, offrirà soluzioni tecnico-tattiche importanti all'allenatore. L'Inter rimane comunque alla finestra ma il nazionale belga sembra sempre più lontano dalla Pinetina.

LA PARTITA - Napoli-Trento 7-0, show allo stadio Briamasco, in gol anche Ounas
Si ripropone, dopo 4 minuti, ancora Zielinski, ma il suo sinistro dal limite dell'area finisce di poco sopra la traversa. Al 66′ gran gol anche per Milik: rovesciata per l'attaccante polacco, dopo esser stato servito nuovamente da Insigne .

Inter, Ausilio: "Gabigol lavora tanto e bene, Dalbert? E' una cosa lunga"
Discorso a parte per due giocatori che possono diventare col tempi delle piste concrete per l'Inter . Abbiamo una buona base di partenza, non è un'Inter da ricostruire ma da migliorare e integrare.

Orsi: "Milan, dovrà essere bravo Montella ad assemblare la nuova squadra"
A livello tecnico penso che insieme a Sergio Ramos sia oggi il miglior difensore centrale al mondo. OBIETTIVO CHAMPIONS - "Il nostro obiettivo è quello di entrare in Champions ".

DALBERT - Abbiamo allungato i tempi su richiesta del Nizza, ma noi vogliamo prenderlo. "Se ci sarà qualche spiraglio, però, potremmo provarci".

L'ex direttore sportivo della Roma al centro sportivo di Riscone dove gli uomini di Spalletti stanno effettuando la preparazione estiva dovrà fare chiarezza su molte situazioni e possibili colpi di mercato, a partire dal caso Perisic, sempre più separato in casa, fino ai nuovi acquisti e ai sogni Nainggolan e Di Maria. Va detto che l'Inter, almeno sulla carta, è già tutto sommato competitiva, ma serve di più. C'erano altri candidati, perchè un club come l'Inter è giusto che valuti alternative.