Acqua e fango invadono le strade a Scilla, danneggiando le auto

Acqua e fango invadono le strade a Scilla, danneggiando le auto

Sono scene già viste varie volte nel passato, che non derivano solo dal dissesto idrogeologico, ma anche dalla tipicità del clima della zona, soggetto a piogge di intensità di nubifragio. Sono stati i rocciatori del Soccorso alpino e speleologico, intervenuti a supporto della Protezione civile regionale, ad effettuare la verifica risalendo, in arrampicata con funi, la parete verticale sovrastante l'abitato di Scilla.

L'Unità di crisi istituita dal prefetto Michele Di Bari lo scorso 9 luglio per fronteggiare l'emergenza incendi, oggi ha coordinato anche le attività di soccorso alla popolazione nei comuni di Scilla e Bagnara Calabra, e, in misura inferiore, nei comuni di Campo Calabro Fiumara, Motta San Giovanni, San Roberto, Reggio Calabria e Villa San Giovanni. A Scilla, in provincia di Reggio Calabria, c'è stato un vero e proprio nubifragio che ha generato una frana. Resta chiuso invece a Villa San Giovanni il tratto dal km 514,000 al km 517,000. Lo stesso fulmine ha provocato un incendio del sottotetto tempestivamente spento dalla squadra dei Vigili del fuoco di Siderno che ha provveduto ha mettere in sicurezza l'area.

Keita lascia il ritiro della Lazio e va a Milano: ecco perché
Che avrà modo di chiarirsi le idee nella giornata libera che Inzaghi ha concesso alla truppa. Non solo Martial , nei piani dell'Inter ci sono anche Keita e Vecino .

Fiorentina, prorogato il permesso di Kalinic: il comunicato
C'è solo un problema: la Fiorentina per farlo partire vuole 30 milioni di euro, cifra che il Milan non è disposto a sborsare. Su Kalinic è intervenuto anche Stefano Pioli , nuovo allenatore dei viole, tramite i microfoni di Premium Sport .

Casting Milan, Belotti è il favorito per l'attacco
Il mercato del Milan non è finito con Bonucci e Biglia e Marco Fassone fa sognare i tifosi rossoneri. Il Milan ha chiesto in Cina un extra budget.

Alcune strade sono state invase da acqua e fango e alcune vetture parcheggiate sono state trascinate dall'acqua. Secondo quanto si è appreso da fonti sanitarie, il forte vento ha fatto volare sdraio e ombrelloni che hanno colpito alcuni bagnanti: quattro di loro sono stati portati in codice verde all'ospedale Grassi di Ostia mentre gli altri sono stati medicati sul posto. I temporali interessano anche la provincia di Catania.