Fiorentina, prorogato il permesso di Kalinic: il comunicato

Fiorentina, prorogato il permesso di Kalinic: il comunicato

C'è solo un problema: la Fiorentina per farlo partire vuole 30 milioni di euro, cifra che il Milan non è disposto a sborsare.

In quest'ultimo periodo si è raffreddata la pista Nikola Kalinic. Il ritorno dell'attaccante croato, che aveva lasciato gia' giovedi' scorso il ritiro di Moena per motivi familiari, era previsto per quest'oggi.

La Fiorentina ha concesso altre 48 ore di permesso a Nikola Kalinic "per dargli modo di risolvere, in via definitiva, la sua situazione familiare".

Roma, in abiti nuziali al concerto degli U2: e lo stadio impazzisce
Tutto calcolato, comunque: Francesco ed Elena si sono sposati alle 11 in Campidoglio, poi pranzo allo Zodiaco di Roma con parenti e amici e infine il concerto degli U2.

Ufficiale: Meizu Pro 7 sarà svelato il prossimo 26 Luglio
La parte posteriore del Meizu PRO 7 e del PRO 7 Plus presenta uno schermo secondario posto sotto le doppie fotocamere posteriori. Per quanto riguarda i processori, si parla di chipset Exynos 8896 o MediaTek Helio X30 deca-core.

Casting Milan, Belotti è il favorito per l'attacco
Il mercato del Milan non è finito con Bonucci e Biglia e Marco Fassone fa sognare i tifosi rossoneri. Il Milan ha chiesto in Cina un extra budget.

La Fiorentina però, attraverso una nota ufficiale, tiene a precisare che "pur sensibile ai disagi dei propri tesserati valuterà quanto necessario per la tutela degli interessi del club e della squadra".

Su Kalinic è intervenuto anche Stefano Pioli, nuovo allenatore dei viole, tramite i microfoni di Premium Sport.

Il momento della Fiorentina non è dei più semplici e i casi da fronteggiare, in casa viola, sono numerosi e delicati: Kalinic è ancora in Croazia e spinge per andarsene, Bernardeschi è ad un passo dalla Juventus e la piazza è in attesa di colpi che risollevino la situazione. "Da questo punto di vista io sto avendo la migliore disponibilità possibile da tutti i giocatori che sono qua, è quello che pretendo, è quello che mi stanno dando, e che pretenderò dai giocatori che verranno qui sul campo".