Mandzukic, critiche a Bonucci un 'fake'

Mandzukic, critiche a Bonucci un 'fake'

Nel primo pomeriggio, a scrivere l'epilogo, il post su Instagram di Barzagli, con parole sibilline: "Noi conosciamo la verità". Un tweet condiviso anche da Leonardo Bonucci, l'altro protagonista in negativo del finto racconto di Mandzukic.

Le frasi fake, postate dalla pagina 'Storie romantiche del calcio' celebre account in cui gli stessi amministratori confessano di raccontare storie sul calcio palesemente finte, sono diventate virali sul web e l'attaccante croato si è visto costretto smentire e tranquilizzare il popolo juventino: "Tranquilli ragazzi è un fake".

Casting Milan, Belotti è il favorito per l'attacco
Il mercato del Milan non è finito con Bonucci e Biglia e Marco Fassone fa sognare i tifosi rossoneri. Il Milan ha chiesto in Cina un extra budget.

Fiorentina, prorogato il permesso di Kalinic: il comunicato
C'è solo un problema: la Fiorentina per farlo partire vuole 30 milioni di euro, cifra che il Milan non è disposto a sborsare. Su Kalinic è intervenuto anche Stefano Pioli , nuovo allenatore dei viole, tramite i microfoni di Premium Sport .

Gentiloni: Ius soli, non ci sono le condizioni per l'ok entro l'estate
Per il senatore Maurizio Gasparri la decisione è una "vittoria di Forza Italia " e "una resa di Gentiloni sullo ius soli ". Grazie e avanti così: " stop invasione ", scrive su Facebook il segretario della Lega .

Immediata la smentita dello stesso Mandzukic, che ha spiegato anche quale sia il suo modus operandi in certe situazioni: "Tutto falso, io le cose le dico in faccia". Nella mattinata si era fatta largo sul web una presunta dichiarazione di Mario Mandzukic circa una rissa avvenuta nel pre-gara della finale di Cardiff contro il Real Madrid. Non solo il centrale però, lo scontro avrebbe coinvolto persino Dani Alves: anche il terzino brasiliano ha lasciato Torino, non prima però di dare all'attaccante un consiglio poco gradito dai tifosi bianconeri ("Abbiamo parlato tante volte e gli ho detto che un giorno, non so quando, dovrà andare via dalla Juve per migliorarsi ancora di più"). La gente che mi conosce sa che non sono il tipo che parla alle spalle. Mi fa strano non vederti in spogliatoio, quello stesso spogliatoio che qualcuno ultimamente ha dipinto come ormai diviso, con invenzioni e fantasie su litigi e scontri. L'ultimo in ordine di tempo ad accusare i media è stato Dani Alves. "In bocca al lupo per la tua nuova avventura Leo".