Senza biglietto, minacciano il capotreno

Senza biglietto, minacciano il capotreno

Ma la capotreno che stava svolgendo soltanto il suo lavoro si è presto accorta che stava per vivere una esperienza drammatica.

La capotreno controllava i biglietti quando alcuni ragazzi, sprovvisti dei ticket di viaggio, l'hanno circondata e aggredita fisicamente.

Tutte le testate sarde e nazionali hanno dato grande evidenza al presunto episodio di violenza sulla donna da parte di un gruppo di nigeriani: peccato non fosse vero niente. La capotreno era appena salita sul convoglio ed è stata assalita mentre faceva un controllo dei biglietti sul treno che andava a Sassari. Duri anche il segretario Fit Cisl Sardegna, Valerio Zoccheddu, e la responsabile del Coordinamento donne della stessa sigla, Claudia Camedda, che denunciano la sempre più crescente "solitudine" del personale di bordo e chiedono con forza alla direzione di Trenitalia Sardegna di impegnarsi a "salvaguardare l'incolumità dei lavoratori e delle lavoratrici che quotidianamente sono vittime di aggressioni fisiche e verbali".

LA PARTITA - Napoli-Trento 7-0, show allo stadio Briamasco, in gol anche Ounas
Si ripropone, dopo 4 minuti, ancora Zielinski, ma il suo sinistro dal limite dell'area finisce di poco sopra la traversa. Al 66′ gran gol anche per Milik: rovesciata per l'attaccante polacco, dopo esser stato servito nuovamente da Insigne .

Orsi: "Milan, dovrà essere bravo Montella ad assemblare la nuova squadra"
A livello tecnico penso che insieme a Sergio Ramos sia oggi il miglior difensore centrale al mondo. OBIETTIVO CHAMPIONS - "Il nostro obiettivo è quello di entrare in Champions ".

Dalbert esce allo scoperto: "Inter, offerta irrinunciabile. A breve l'accordo, il Nizza..."
Balotelli e compagni sono partiti alla grande, tenendo anche la testa del campionato per qualche giornata e chiudendo al terzo posto.

E' ancora sotto choc la donna che era in servizio ieri come capotreno nella stazione marittima di Porto Torres in provincia di Sassari. "Non si può continuare così, con i lavoratori dei trasporti in balia dei violenti - dichiara Antonio Piras, segretario generale di categoria -". "Ormai registriamo un episodio di violenza al giorno".

Aggiornamento del 16 luglio ore 13.00: La capotreno non ha sporto denuncia per l'aggressione avvenuta la mattina del 15 luglio. "Chiediamo a 'Protezione aziendale´ di Trenitalia un incontro urgente per valutare ulteriori azioni e iniziative da mettere in campo per meglio tutelare l'incolumità fisica del personale di front-line". L'ultima viene proprio dalla Sardegna, dove secondo quanto riportato da quotidiani cartacei e web, televisioni e altre "fonti primarie" una capotreno di Trenitalia sarebbe stata "aggredita e molestata" da un gruppo di nigeriani a cui aveva chiesto il biglietto.