Ticinonline - È morta Mirzakhani, la prima donna "premio Nobel per la matematica"

Ticinonline - È morta Mirzakhani, la prima donna

Maryam Mirzakhani, la prima donna al mondo a ricevere la prestigiosa Medaglia Fields per la matematica, è morta negli Stati Uniti.

La "Fields Medal for mathematics", istituita nel 1936 e soprannominata il "Premio Nobel per la matematica", viene conferita ogni quattro anni agli studiosi sotto i 40 anni. Mirzakhani è morta a 40 anni in un ospedale della California a causa di un cancro al seno. Poi il passaggio a Stanford, dove insegnava da sette anni. el 2014, la medaglia Fields per "i suoi contributi alla dinamica e alla geometria delle superfici di Riemann e dei loro spazi di moduli".

Cresciuta nell'Iran post-rivoluzione khomeinista - era nata nel '77 - Mirzakhani si era già distinta in gioventù vincendo due medaglie d'oro alle Olimpiadi della matematica.

Casting Milan, Belotti è il favorito per l'attacco
Il mercato del Milan non è finito con Bonucci e Biglia e Marco Fassone fa sognare i tifosi rossoneri. Il Milan ha chiesto in Cina un extra budget.

Emergenza morbillo nel Settebello, a rischio i mondiali di Budapest
Di conseguenza tutta la squadra si è dovuta sottoporre a controlli clinici ulteriori oltre che all'isolamento preventivo. Nonostante il morbillo, il ct azzurro è ottimista sulle possibilità della sua squadra ai mondiali ungheresi.

Anastacia balla e canta, o almeno ci prova, "Occidentali's Karma" di Gabbani
Un onore per Francesco Gabbani che ha deciso di condividere il video girato dalla cantante sulla sua pagina Facebook ufficiale. Anastacia balla e canta, o almeno ci prova, "Occidentali's Karma" di Francesco Gabbani .

Come riferito dai media locali, Hassan Rouhani, il presidente iraniano, ha accolto la notizia della scomparsa della professoressa Mirzakhani con "grande dolore".

La scelta dei media ufficiali iraniani di mostrare immagini della Mirzakhani con il capo coperto dal velo, invece delle foto più recenti che la ritraggono a capo scoperto, ha suscitato non poche polemiche sui social network.