Milan: pioggia di insulti social per Bonucci dopo il lancio dell'hashtag #hungrierthanever

Bonucci rappresenta l'acquisto più importante della campagna estiva del Milan e, per questo, ha promesso il massimo impegno per fare la differenza.

In questo modo Bonucci si candida ancora di più per essere designato come capitano del Milan.

World emoji day: tutto quello che c'è da sapere sulle "faccine"
Anche Ford ha voluto rendere omaggio alle Emoji puntando però l'accento sulla sicurezza al volante. La scimmietta è la più gettonata fra gli animali.

Napoli, De Laurentiis: "Scudetto? Voler vincere è normale"
Lo vuole Sarri , per cui Reina è fondamentale in campo come nella quotidianità dello spogliatoio. E lo vuole anche il Napoli , per evitare distrazioni in vista del preliminare europeo.

Juventus, il futuro di Cuadrado dipende da Schick: i dettagli
Il presidente della Sampdoria non ha dubbi: "È sanissimo , se i bianconeri non lo vogliono abbiamo altre 4 squadre pronte".

Il fuoco che covava sotto la cenere, dopo il clamoroso alterco tra Bonucci ed Allegri ed il reciproco "scambio di complimenti" ripreso in diretta televisiva nel corso dell'incontro Juve-Palermo, che sembrava essersi gradualmente sopito a seguito dei buoni uffici esercitati dalla dirigenza bianconera, è invece divampato con imprevedibile violenza ed ha creato le premesse di un divorzio inizialmente impensabile per tutti i tifosi della "vecchia signora". Per ora sappiamo che il nuovo difensore del Milan pubblicherà un video di lancio della nuova stagione. Non che mandarlo al Milan non abbia fatto venire mal di pancia sparsi in tutta Italia. I campioni comunicano anche così e il centrale rossonero non è da meno. Giovedì scorso ha pubblicato una foto con una t-shirt nera con la scritta: "Ready For New Season 2017-2018".

Il 30enne difensore in questi giorni è stato a Milanello per allenarsi. Bonucci è solo un grande calciatore, non la bandiera di una determinata squadra. "Sono pensieri legati al karma", spiegò Leonardo in una delle sue prime interviste da juventino, nel 2010.