Francia, inflazione stabile a luglio anche con calo prezzi mensile più forte

Francia, inflazione stabile a luglio anche con calo prezzi mensile più forte

L'ulteriore rallentamento dell'inflazione, per il terzo mese consecutivo, si deve principalmente ai beni energetici, sia regolamentati (+5% da +6,2% di giugno) sia non regolamentati (+2,1% da +2,9%) e ai servizi relativi ai trasporti (+3,2% da +4,1% del mese precedente), cui si aggiunge il calo dei servizi relativi alle comunicazioni (-1,4% da +0,1%).

I prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza scendono a luglio dello 0,4% su base mensile e aumentano dello 0,9% su base annua.

Piazza Affari tiene sulla parità mentre aprono deboli le altre borse
A Piazza Affari maglia rosa per Unicredit che guadagna il 2,57%, corre Banco Bpm +2,52% dopo la diffusione dei conti semestrali e la cessione di Aletti.

WhatsApp, a breve l'aggiornamento che attiverà i pagamenti tramite chat
Inoltre, nella release beta successiva - la 2.17.298 - la nuova funzione è stata disabilitata per motivi sconosciuti. I filtri a disposizione dell'utente dell'app di messaggistica sono i seguenti: Pop, B/N, Freddo, Chrome, Film.

MotoGP, Marquez: in Austria Honda fatica? come Brno, e ho vinto
Sto bene con il YZR-M1 ora, posso cavalcare meglio la moto, sono felice e spero di poter battermi per il podio in ogni gara. Così Valentino Rossi in vista del Gran Premio di Austria valido per il Mondiale della MotoGp in programma domenica.

Anche il carrello della spesa resta sott'acqua a luglio. I dati confermano la stima diffusa a fine luglio. Su base annuale i prezzi hanno però riportato una crescita stabile dello 0,7%, come la lettura preliminare ed in linea con il mese precedente. Rispetto al mese precedente l'indice dei prezzi aumenta dello 0,1%.

Il lieve incremento su base mensile dell'indice generale è ascrivibile al prevalere degli aumenti, derivanti anche da fattori stagionali, dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (+1,6 per cento) e dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+0,8 per cento), rispetto alle diminuzioni registrate dai prezzi dei Beni alimentari (-0,7 per cento) e dei Beni energetici (-1,0 per cento). In Germania l'inflazione annua è invece salita dall'1,6% all'1,7%, mentre in Francia e Spagna si è confermata stabile rispettivamente a +0,7% e +1,5%. L'indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) diminuisce dell'1,9% su base mensile, per l'avvio dei saldi estivi di Abbigliamento e calzature di cui il NIC non tiene conto, e cresce dell'1,2% su base annua (come nel mese precedente), confermando la stima preliminare.