Terremoto di magnitudo 4.3 nella notte al largo della Calabria

Terremoto di magnitudo 4.3 nella notte al largo della Calabria

I sismologi monitorano con grande attenzione questa zona dove si è verificata la scossa di terremoto, perché è molto vicina al Marsili, il gigantesco vulcano sommerso nel Mar Tirreno.

"In questa regione - ha aggiunto Amato - è attivo un processo chiamato 'subduzione' simile a quanto accade in alcune aree dell'Oceano Pacifico e dell'Oceano Indiano: in pratica un pezzo di litosfera, che comprende crosta e mantello, e che in questo caso è il relitto dell'antico oceano, sprofonda in verticale nel mantello e genera terremoti profondi".

Lo ha reso noto l'Istituto filippino di vulcanologia e sismologia.

Tromba d'aria, danni nel Rodigino e nel Veneziano
I soccorsi sono al lavoro, ma al rilento, perché le strade sono difficilmente praticabili a causa degli alberi caduti. Dal pomeriggio miglioramento, anche se sarà ancora possibile qualche residuo rovescio temporalesco.

Angelina Jolie perdona Brad Pitt
E' il settembre 2016 quando si rompe l'incanto di una delle coppie considerate fra le più solide di Hollywood . Ma ecco il giorno, nel quale la notizia fece subito il giro del mondo: la Jolie chiede il divorzio da Pitt .

Juventus-Lazio: dove vedere in diretta tv e in streaming la Supercoppa
Un'altra ipotesi che si prospetta invece è quella della cessione a Gennaio. A sua volta la Juve dovrà superare due tabù. Calcio d'inizio a partire dalle 20.45.

Una scossa di terremoto anche in Abruzzo - Un altro terremoto è stato segnalato questa mattina dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia nell'Aquilano.

Una intensa scossa di terremoto è stata registrata al largo della costa calabrese alle 4.38 di questa mattina. Nella capitale, dove la magnitudo è stata di 4.0, centinaia di persone sono fuggite fuori da case, uffici e centri commerciali. L'ipocentro è stato individuato a 227 chilometri di profondità, mentre l'epicentro a latitudine 39.26 e longitudine 15.79. Il più forte dei 20 è stato il terremoto di magnitudo 5.1 registrato nel Mar Tirreno il 17 dicembre del 2008, avvenuto alla profondità di 269 chilometri. Il Comune più vicino all'epicentro del terremoto è Campotosto (AQ), ma ne sono stati segnalati altri tre entro i dieci chilometri: si tratta di Capitignano (AQ), Amatrice (RI) e Montereale (AQ). Stando ai dati forniti dall'Ingv è stata di magnitudo Mwp 6.3 ed è avvenuta alle 7.28 ora italiana, quando invece localmente erano le 13.28. Le autorità locali non hanno registrato danni o vittime. Il terremoto ha scosso l'isola di Luzon, situata a nord delle Filippine, a 2,5 chilometri da Putol e a circa 73 chilometri di profondità. Il sisma è avvenuto nel Mar Tirreno, al largo della costa del Cosentino. In un anno si arrivano a registrare anche settemila scosse di terremoto, per la gran parte di moderata intensità.