Juve-Lazio, non convocato Keita: 'Amareggiato, disagio psicologico'

Juve-Lazio, non convocato Keita: 'Amareggiato, disagio psicologico'

Vigilia di finale di Supercoppa agitata in casa Lazio dove è riscoppiato il caso Keita. L'attaccante della Lazio, infatti, non compare nella lista dei convocati del tecnico biancoceleste. Inzaghi non ha convocato l'attaccante per la Supercoppa contro la Juventus, lui si è sfogato con un messaggio piccato sui social. Ma non nell'idea di Simone Inzaghi, che aveva già anticipato qualcosa in conferenze stampa ("Gioca chi ha più voglia").

Le due società sono intanto al lavoro per trovare una soluzione che metta tutti d'accordo. Simone Inzaghi si prepara al nuovo faccia a faccia contro i bianconeri al timone di una Lazio pronta all'impresa. Un vero e proprio segnale di rottura da parte della società biancoceleste. Se il numero 14 fosse sceso in campo, senza ombra di dubbio, sarebbe stato difficile immagine un suo rendimento all'altezza delle aspettative.

Allegri sprona la Juve: "Usiamo la rabbia di Cardiff per vincere"
Ibrahimovic è particolare, giocatore straordinario ma ogni tanto pretendeva che gli altri facessero le cose che faceva lui. Massimiliano Allegri ritorna anche sul dopo Cardiff: "Il giorno successivo alla finale ho pensato tanto al mio futuro.

Real Madrid: Zidane vicino al rinnovo fino al 2020
Isco e la BBC? Il contratto di rinnovo col Real Madrid - con annesso aumento - è ormai questione di puri dettagli. Mi sarebbe piaciuto di più giocare una partita unica per la Supercoppa.

Finisce con un infortunio l'ultima gara di Usain Bolt
Non si sa ancora se l'infortunio di Bolt sia grave. Il VIDEO dell'infortunio di Usain Bolt a Londra . Finisce malissimo l'ultima gara di Usain Bolt!

"La storia di Patrik Schick assomiglia per certi aspetti a quella di Baldé Diao Keita, nel senso che il talento della Repubblica Ceca ha scelto l'Inter". Ma la Juve tenterà ancora fino a fine mercato di aprire il dialogo facendo leva sull'unica volontà del giocatore: vestire bianconero. Keita non ha mai fatto mistero che la Juventus è la sua prima scelta, con buona pace di Milan, Napoli e West Ham.

Come detto, la versione dell'infortunio muscolare si è sgonfiata nel giro di poche ore.