Real Madrid: Zidane vicino al rinnovo fino al 2020

Real Madrid: Zidane vicino al rinnovo fino al 2020

Il tecnico francese, che in 20 mesi alla guida del club merengue ha già vinto sei titoli (due Champions, due Supercoppe Europee, una Liga e un Mondiale per club) guadagnerà con il nuovo contratto quasi otto milioni di euro all'anno, rispetto ai 4,3 previsti da quello attuale.

" Sono felice, è un signale di fiducia però poi di per sé non significa nulla".

Massimo Boldi in caserma dai Carabinieri: incidente in auto
Il giovane, a seguito dell'urto, è caduto a terra riportando, fortunatamente, solo alcune escoriazioni. L'attore comico si è recato in caserma per chiarire le dinamiche del sinistro.

Nord Corea minaccia ancora: "Cancelleremo gli USA dalla faccia della terra"
A seguito dei risultati che si otterranno dai prossimi e imminenti test, la Corea del Nord si preparerà a ogni evenienza. Un botta e risposta senza tregua che sta portando la tensione a livelli pericolosi.

Inter, Spalletti striglia Kondogbia: "Vuole andar via, ma così non si fa!"
Spalletti nella conferenza di presentazione chiede attaccamento alla maglia da parte dei suoi giocatori, Kondogbia rispondi così. Comincia la nuova avventura turca di Gary Medel: è tutto fatto per la cessione al Besiktas , manca solo l'ufficialità.

Alla vigilia dell'andata della Supercoppa di Spagna tra Real Madrid-Barcellona, in conferenza stampa Zinedine Zidane ha parlato dei blaugrana, inevitabile una domanda sulla cessione di Neymar: "Ha un valore speciale perché è un trofeo, un altro trofeo". Posso firmare per dieci, venti anni, ma so dove mi trovo. "Nel calcio ci sono sempre alti e bassi, ma questo è un momento molto positivo e lo stiamo vivendo al massimo". Mi sarebbe piaciuto di più giocare una partita unica per la Supercoppa. Cristiano è pronto, sta bene, ha fatto le vacanze, è con noi da qualche giorno ma fisicamente ha lavorato, si è allenato a lungo ed è pronto. "Non ci sono molti giocatori alla sua altezza". Isco e la BBC? Il contratto di rinnovo col Real Madrid - con annesso aumento - è ormai questione di puri dettagli. Ronaldo? E' pronto per scendere in campo.