Missile sul Giappone dal Nord Corea, oggi riunione d'urgenza all'Onu

Missile sul Giappone dal Nord Corea, oggi riunione d'urgenza all'Onu

Ma ha evidenziato di non essere pronto ad adottare misure più severe contro Pyongyang, che ha indicato Guam come prossimo obiettivo.

Gli Stati Uniti, il Giappone e la Corea del Sud hanno chiesto una riunione di emergenza del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite dopo che la Corea del Nord ha lanciato un missile stamani.

Il lancio del missile è avvenuto alle 5.57 ora locale: il vettore nordcoreano ha sorvolato il Giappone finendo nel Pacifico al largo di Hokkaido.

Kim Jong-un non smette di provocare Usa e Giappone.

Cuscinetto dell'Ammortizzatore Monroe
Il compito principale dell'ammortizzatore è quello, appunto, di assorbire le vibrazioni prodotte dall'auto in movimento. Senza ammortizzatori, l'auto su strada si usurerebbe molto più facilmente, sopratutto nelle zone con presenza di buche.

Individuati dispersi su Monte Rosa, morti due giovani tedeschi
Di loro non si hanno più notizie da sabato scorso, quando nella zona del Monte Rosa si sono verificati dei temporali. Gli uomini del soccorso alpino hanno individuato due corpi alla base della parete est del Naso del Lyskamm.

Corea del Nord, la reazione di Seul: sganciate otto bombe
" Pyongyang deve attuare tutte le misure necessarie per placare le tensioni", si legge in un comunicato. La Corea del Sud non ha tardato a rispondere alla provocazione fatta dalla sua vicina.

Tuttavia nulla nella dichiarazione indica che il Consiglio di sicurezza sia pronto a rafforzare ulteriormente le otto serie di sanzioni imposte alla Corea del Nord e non è chiaro quale determinazione ulteriore possa essere presa. Ha suggerito una possibile risposta americana, affermando che "gli Stati Uniti non permetteranno che questa aggressione continui ".

Kim Jong-un ha annunciato che il regime potrebbe condurre ulteriori test missilistici nel Pacifico.

Nuova pesante provocazione militare da parte della Corea del Nord. Appena tre giorni fa, infatti, tre missili balistici a corto raggio sono stati lanciati nell'arco di 30 minuti: uno è esploso subito mentre gli altri due hanno percorso circa 250 chilometri prima di cadere nel Mar del Giappone.

Il ministro ha ricordato che la Cina è contraria al lancio di missili che violano il trattato di non proliferazione. La data prevista potrebbe essere il 9 settembre, in coincidenza con una festa nordcoreana chiamata Giorno della Fondazione della Repubblica.