Malaria, morta una bambina di quattro anni per una forma autoctona

Malaria, morta una bambina di quattro anni per una forma autoctona

"Dobbiamo accertare se c'è stato un contagio di sangue o se invece la malaria può essere stata contratta in altro modo", spiega il ministro della Salute Beatrice Lorenzin rispondendo ai giornalisti sul caso della bimba morta di malaria a Brescia durante un sopralluogo all'ospedale di La Maddalena.

La bimba non era stata all'estero: aveva trascorso le vacanze a Bibione, la località della riviera veneta al confine con il Friuli. In una stanza diversa rispetto a quella dov'era ricoverata Sofia Zago erano ricoverati altri due bambini. Un caso che sconvolge l'Italia: "È la prima volta in trent'anni di carriera che assisto ad un caso di malaria autoctona in Trentino", spiega al Corriere.it il primario di malattie infettive all'ospedale Santa Chiara di Trento, Claudio Paternoster. Mal di testa, febbre alta, difficoltà a rimanere sveglia e comunicare: da lunedì la bambina aveva la febbre alta, con picchi fino a 40 gradi. Inevitabile la decisione di portarla al pronto soccorso pediatrico dell'ospedale di Trento per una visita medica. Poco dopo il ricovero, la bimba è entrata in coma.

"Dalle prime indicazioni che abbiamo avuto pare che la bambina potrebbe aver contratto la malaria in ospedale, a Trento, e sarebbe un caso molto grave".

I genitori non riescono a capire in quali circostanze Sofia abbia potuto contrarre la malaria. La diagnosi ha spiazzato sia il personale medico, sia i genitori, ma nonostante il disorientamento, sono state immediate le terapie e la decisione di trasferirla all'ospedale di Brescia, in quanto è presente un reparto dedicato alle malattie tropicali.

Ad indagare sull'accaduto è la Procura di Brescia, che ha aperto un'inchiesta, mentre il Santa Chiara di Trento procederà alla disinfestazione dei locali (così come previsto dalla normativa, sebbene in Italia nominano specie di zanzare che possono trasmettere la malattia).

Buondì Motta, lo spot delle polemiche: ecco cosa è successo davvero
Lo spot incomincia in una cornice che è decisamente solita per questo tipo di prodotti: bella casa, mamma felice, bambina pure. C'è la bambina che si avvicina alla mamma e le dice: "Vorrei una merendina leggera ma invitante".

Resident Evil 7, Capcom annuncia la Gold Edition per PC e console
Se già possedete una copia di RE7 e siete interessati solo a " End of Zoe ", potrete acquistare il DLC separatamente. Saranno disponibili sia la versione standard che la "18+", riservata agli stomaci più forti e meno impressionabili.

Kate Middleton incinta del terzo figlio: annuncio ufficiale di Kensington Palace
Da Kensington Palace , la Duchessa di Cambrige, con poche parole ha descritto la gioia che stanno respirando in famiglia . Kate ha dovuto annullare i suoi prossimi impegni a causa dell'Iperemesi Gravidica .

"Con i servizi di veterinaria e igiene pubblica cercheremo di comprendere le ragioni del caso, andrà fatta un' indagine".

I medici non riescono a darsi una spiegazione per questo rarissimo caso. La bambina era stata colpita da malaria cerebrale, la forma più grave della malattia.

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato.

La piccola, secondo quanto appreso, non sarebbe mai stata in un Paese malarico. Secondo l'esperto, "occorre attendere l'indagine epidemiologica" perché se non è stata punta dall'insetto, "la trasmissione allora può avvenire con contatto sangue nel sangue e quindi da qualcuno che ha già contratto il virus". "Ma ora non sappiamo nulla sulla modalita' di trasmissione e, sottolineo, questi sono casi davvero molto rari".

La bambina è morta nella notte tra domenica e lunedì a Brescia, dopo un trasferimento d'urgenza dall'ospedale Santa Chiara di Trento, dove era arrivata in condizioni critiche nella giornata di sabato. Lo riferisce una nota del Minisgtero.