Vaccini, caos in scuole e centri Asl: nessuno conosce la nuova procedura

Vaccini, caos in scuole e centri Asl: nessuno conosce la nuova procedura

I nati dal 2001 al 2004 devono effettuare, qualora non abbiano già provveduto, le quattro vaccinazioni già imposte per legge (anti-epatite B; anti-tetano; anti-poliomielite; anti-difterite) oltre all'anti-morbillo, l'anti-parotite, l'anti-rosolia, l'anti-pertosse e l'anti-Haemophilus influenza tipo b raccomandate dal Piano Nazionale Vaccini 1999-2000.

Alquanto bizzarro che la misura dell'obbligatorietà vaccinale, nata circa cinquanta anni fa, sia messa in crisi da una tendenza (omicida) con una duplice origine: dal clamore sui presunti (infondati) rischi di danni neurologici e autismo legati alla somministrazione del vaccino trivalente e dalla bassa percezione del pericolo delle malattie a livello individuale, perché alcune di esse vengono considerate rare o scomparse (senza ricordare che è un risultato frutto delle vaccinazioni). "Esprimo vicinanza anche nei riguardi della direzione generale dell'azienda sanitaria di Palermo".

I genitori, al momento dell'iscrizione, devono presentare la copia delle vaccinazioni o una dichiarazione sostitutiva, ossia un attestato che accerti la prenotazione dei vaccini.

Come sappiamo, le vaccinazioni obbligatorie per legge sono dieci, e vanno effettuate necessariamente se si vogliono iscrivere i minori agli asili nido ed alle scuole, pubbliche e private.

Per la scuola dell'obbligo c'è tempo fino al 31ottobre, mentre per i nidi e la scuola dell'infanzia il termine è fissato per il 10 settembre (rectius 11 settembre essendo il 10 un festivo). Nelle liste saranno presenti nomi e cognomi, codice fiscale, data di nascita, residenza, indirizzo degli studenti e recapiti telefonici delle famiglie.

Vaccinazioni, le Asl si occuperanno del controllo dei vaccini
Vaccini obbligatori a scuola, le Asl di Napoli prese d'assalto per ricevere informazioni

Per i bambini della scuola dell'obbligo, quindi di fascia di età da 6 a 16 anni, è possibile frequentare le strutture scolastiche anche senza essere vaccinati ma i genitori saranno contattati per un colloquio informativo presso l'ASL di riferimento.

TOSCANA - Le scuole trasmettono gli elenchi degli iscritti alle Asl, che verificheranno la situazione vaccinale di ogni bambino e si attiveranno con i familiari per la regolarizzazione.

Tenuto conto che successivamente alla ricezione della documentazione la scuola, senza alcuna preventiva valutazione di merito, trasmetterà alla Asl territorialmente competente la documentazione presentata dai genitori (fatta eccezione per l'attestazione di adempienza vaccinale ricevuta dalla Asl) ai fini della verifica della regolarità e della idoneità della stessa, nel rispetto della normativa sulla privacy, nell'incontro di stamani si è convenuto di procedere nei prossimi giorni alla definizione delle relative modalità e criteri.

Il quadro è abbastanza rassicurante anche per quanti hanno prenotato la vaccinazione e sono in attesa di ricevere la prestazione.

Tutte le famiglie sono state inoltre informate che, come ulteriormente precisato nella circolare congiunta del Ministero della Salute e del Miur dell'1 settembre 2017, la mancata presentazione della documentazione prevista, anche nella forma di autocertificazione, nelle scadenze indicate dalla legge determina l'impossibilità di accedere ai servizi educativi e scolastici.

Destiny 2 avrà le microtransazioni
Digital Foundry ha effettuato alcuni testi con la beta di Destiny 2 , provando a giocare con le impostazioni. Destiny 2 è in arrivo per PS4 e Xbox One domani, 6 settembre , la versione PC è attesa per il 24 ottobre .

Resident Evil 7, Capcom annuncia la Gold Edition per PC e console
Se già possedete una copia di RE7 e siete interessati solo a " End of Zoe ", potrete acquistare il DLC separatamente. Saranno disponibili sia la versione standard che la "18+", riservata agli stomaci più forti e meno impressionabili.

Qual. Mondiali: Italia, obiettivo 3 punti! Ventura non cambia
Non c'è stato un ct che non abbia ricevuto critiche , quindi bisogna saperle accettare a maggior ragione visto che quelle costruttive possono aiutare.