Sanita': Dg Trento, stesso parassita per Sofia e bimbe con malaria

Sanita': Dg Trento, stesso parassita per Sofia e bimbe con malaria

MALARIA: l'incognita delle zanzareIl caso della bambina di Trento morta di malaria nella notte tra Domenica 3 e Lunedì 4 Settembre all'ospedale di Brescia ha aperto un dibattito non solo tra medici ed esperti che stanno ora cercando una possibile spiegazione, ma soprattutto tra i cittadini, preoccupati di una malattia di cui finora si era sentito parlare solo in altri continenti, non certo in Italia. Sebbene il parassita sia lo stesso, "possono esserci diversi ceppi - sottolinea la dott.ssa Di Palma - Da appurare è quindi se sia o meno lo stesso". L'intervento dell'ISS è previsto dal protocollo, spiega anche la Di Palma, perché "quando viene effettuata una diagnosi di malaria, il protocollo prevede che l'ospedale interessato avverta l'Iss e invii i relativi vetrini, con cui speriamo che possano essere effettuate le indagini molecolari per individuare i ceppi, se contengono materiale sufficiente per l'esame".

Durante il periodo di degenza della piccola Sofia, nel reparto pediatria dell'ospedale di Trento erano ricoverate anche due bambine che erano state in Africa con la famiglia.

Uno scenario nuovo dovuto anche anche ai cambiamenti climatici e ai sempre più massicci spostamenti in tutto il mondo che aumenterebbero la probabilità di diffusione della malaria ovunque.

"Bisogna considerare però - ha rilevato la virologa - che le zanzare si evolvono e che alcune di esse non sono state ancora caratterizzate".

Sonia Lorenzini dopo l'incidente a Venezia: arrivano le scuse
Sonia Lorenzini con il suo attuale compagno Emanuele Mauti , davanti al pubblico, sul tappeto rosso sono felici e innamorati.

Sampaoli: "L'Argentina ha ottimi giocatori da centrocampo in su. Non riuscire…"
Chiudiamo con la peggior squadra di questa doppia giornata settembrina: il Cile campione d'America. Cade il Cile , superato, di misura, dalla Bolivia (1-0, decide un rigore di Arce ).

Froome has Vuelta lead cut
Chris Froome believes stage 16's individual time trial could be crucial in his quest to secure a rare double at La Vuelta. It's certainly going to be one of the more crucial stages that will decide this year's Vuelta GC.

I risultati delle prime indagini di laboratorio hanno rivelato che il parassita responsabile della malaria sia nella bambina deceduta che nei componenti della famiglia di ritorno dal Burkina Faso è il Plasmodium Falciparum. A Trento erano, infatti, ricoverati per un'infezione malarica due bambini che provenivano dal Burkina Faso.

Nel nostro Paese era stata eradicata, l'ultimo caso autoctono risale a circa 30 anni fa. "Il papà e un altro bimbo, lattante, non presentavano sintomi e non so se avessero partecipato al viaggio".

Tutte queste ipotesi sono compatibili con i tempi di incubazione della malattia? Lo afferma all'Adnkronos Salute Paolo Bordon, direttore generale dell'Azienda per i servizi sanitari della Provincia di Trento. Per quanto riguarda la giornata di ieri. I due bambini si trovavano nel reparto pediatria negli stessi giorni di quando era stata ricoverata una prima volta la piccola Sofia. Non abbiamo a oggi nessuna evidenza di contatto. Però è questa l'ipotesi più plausibile. "Possiamo anche dire - ha aggiunto - che la popolazione zanzare che infetta una determinata area è in evoluzione, sia come varianti e sottospecie introdotte sia come capacità di trasmettere malattie".