Irma devasta i Caraibi e ora "Miami si prepari al peggio"

Irma devasta i Caraibi e ora

Si temono devastazioni peggiori di quelle che causò l'uragano Andrew nel 1992. Secondo l'Onu, Irma potrebbe colpire 37 milioni di persone, mentre il Fmi si dice pronto a aiutare i Paesi colpiti dall'uragano. La popolazione ha fatto scorta di cibo e gli scaffali dei supermercati, oltre alle pompe di benzina, hanno esaurito le merci. "Non perdete tempo, se vi viene ordinato abbandonate le vostre case". Quasi il 90% delle isole di Barbuda sono andate distrutte.

"La contea di Miami deve prepararsi al peggio, ad alluvioni e a venti in grado di minacciare la vita di molte persone - ha affermato il governatore Scott citato da Tgcom24 -".

Prosegue la sua corsa Irma, uno degli uragani più intensi che abbiano colpito l'Atlantico: con venti medi di 295 km orari e raffiche anche molto più potenti, l'uragano avanza verso ovest a una velocità di 24 chilometri orari. Minnis ha detto che l'uragano, di categoria 5, rappresenta una terribile minaccia per le isole di Mayaguana, Inagua, Crooked Island, Acklins, Long Cay e Ragged Island.

Spalletti alla GDS: "Juve e Napoli avanti, ma possiamo fare bene"
Nasco ala destra ma sono pronto a giocare anche a sinistra o come prima punta , dipende dai programmi della squadra. Con chi hai legato? Ho già fatto amicizia con Dalbert ma anche con altri compagni che parlano il francese.

Tennis, Andy Murray potrebbe rientrare in campo soltanto nel 2018
Murray ripartirà nel 2018 da "Brisbane in vista degli Australian Open" ma a fine anno conta di essere a Glasgow per affrontare Federer in un match di beneficenza.

Allerta meteo della protezione civile, previste piogge e temporali
Condizioni di tempo generalmente stabile sulle regioni meridionali ma con molte nubi sparse localmente anche compatte. Precipitazioni, anche se lievi, dureranno tutto il giorno e si registrerà un abbassamento delle temperature .

Il primo ministro dell'isola caraibica, Gaston Brownesi, ha riferito che si tratta di un bambino di due anni, che stava tentando di fuggire insieme alla sua famiglia dalla furia dell'uragano che ha devastato la sua abitazione.

Anche Cuba ha dichiarato lo stato d'emergenza nelle province orientali di Guantanamo, Santiago de Cuba, Granma, Holguin, Las Tunas, e in quelle centrali di Camaguey, Ciego de Avila e Villa Clara, dove il passaggio dell'uragano è previsto nelle prossime ore. Per il momento la regione dell'Avana, con i suoi due milioni di abitanti, è ancora risparmiata dal dispositivo di allerta. Il volo del Papa, che mercoledì sera è arrivato in Colombia, è stato deviato per evitare i venti dell'uragano.