Produzione industriale: a luglio +0,1% su mese e +4,4% su base annua

Produzione industriale: a luglio +0,1% su mese e +4,4% su base annua

La produzione industriale, considerata un buon anticipatore dell'andamento del Pil, ha registrato in luglio un aumento dello 0,1% su mese (+1,1% in giugno) e un aumento del 4,4% su anno (da +5,2%, rivisto da 5,3%). A luglio 2017 l'indice destagionalizzato segna aumenti congiunturali positivi nei comparti dei beni strumentali (+1,6%), dei beni di consumo (+0,5%) e dei beni intermedi (+0,3%); diminuisce invece l'energia (-3,6%). In peggioramento, secondo il report ISTAT, l'energia a -3,6%. Nei primi sette mesi dell'anno, la produzione mette a segno un incremento del +2,6% nei confronti dello stesso periodo 2016. Corretto per gli effetti di calendario, a luglio 2017 l'indice è aumentato in termini tendenziali del 4,4% (i giorni lavorativi sono stati 21 come a luglio 2016).

Bologna, Donadoni: "Bene fino al primo gol, il Napoli ha sofferto"
Quando li contieni bene in mezzo, si sbizzarriscono sugli esterni anche se non hanno torri in mezzo che ti possono far male. Conta l'interpretazione e la grinta che mettono in campo i giocatori.

US Open 2017 - Le dichiarazioni di Nadal e Anderson
Lo spagnolo ha conquistato gli Us Open battendo 6-3, 6-3, 6-4 Kevin Anderson in finale finale e si è aggiudicato il suo 16/o Slam. Bravo comqnueu Anderson , che a trentun anni ha raggiunto la prima finale Slam della carriera e si riavvicina così alla top ten.

Meteo in Campania, è allerta piogge e frane
Previste anche misure di monitoraggio delle strade cittadine con presidi di Polizia locale e personale della Protezione civile . Dalle 22 di stasera scatta l'allerta arancione per tutte le zone del territorio, laddove al momento è invece di colore giallo.

Per quanto concerne gli altri settori industriali, a luglio 2017 quelli che registrano la maggiore crescita tendenziale sono attività estrattiva (+8,4%), fabbricazione di macchinari e attrezzature n.c.a (+8,0%), industrie alimentari, bevande e tabacco e fabbricazione di mezzi di trasporto (entrambi +6,9%).