Terremoto di magnitudo 3.7 nella Marsica. Scuole chiuse ad Avezzano e Tagliacozzo

Terremoto di magnitudo 3.7 nella Marsica. Scuole chiuse ad Avezzano e Tagliacozzo

E' tornata la paura del terremoto nella Marsica.

La terra ha tremato nuovamente nel centro Italia. Gli abitanti di Scurcola Marsicana sono subito scesi in strada. L'Aquila e tutti i Comuni limitrofi non dimenticheranno mai il potente sisma del 2009.

Qualcuno ha anche deciso di trascorrere la notte fuori casa.

Il terremoto è avvenuto nella stessa area del terremoto del 24 febbraio 1904 che provocò danni a Rosciolo de' Marsi, Scurcola Marsicana, Magliano de' Marsi e nei comuni e località adiacenti. Oggi, in tali centri, sarebbe dovuto iniziare l'anno scolastico.

Corea del Nord, allarme dalla Francia: "Missili di Kim potrebbero raggiungere Ue"
Un'azione militare contro la Corea del Nord "non è la prima scelta": lo ha detto il presidente americano Donald Trump prima di imbarcarsi sull'Air Force One per un evento sulla riforma fiscale.

Scozia, in un ex orfanotrofio cattolico i corpi di quattrocento bimbi
Il Sunday Post scrive che 402 corpi di neonati e bambini sarebbero stati sepolti in una grande fossa comune nel vicino cimitero di Lanarkshire.

La diciannovenne falciata da un camion pirata
Il cadavere di una ragazza valdelsana è stato trovato, intorno alle 4.00, sulla Sr 429, in località Petrazzi a Castelfiorentino . Il magistrato di turno ha disposto il trasferimento della salma all'istituto di medicina legale a Firenze.

Paura nel centro Italia per una scossa di terremoto di magnitudo 3.7 che ha colpito nella serata di domenica Scurcola Marsicana e i comuni della Marsica (L'Aquila). Carlo Doglioni, presidente dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ha fatto sapere che "sicuramente si è attivata un'altra struttura. nei prossimi giorni seguiremo la situazione con la massima attenzione per capire se si tratta di una sequenza oppure di due 2 eventi isolati". Maria Olimpia Morgante, sindaco di Scurcola Marsicana, dice che la situazione è sotto controllo. Non risulterebbero per il momento danni a strutture o a persone.

'Per motivi precauzionali abbiamo deciso di posticipare l'apertura delle scuole, la cui agibilità è stata verificata nei giorni scorsi.

Ad Avezzano, il sindaco, Gabriele De Angelis, su Facebook comunica di aver firmato un'ordinanza "a scopo precauzionale, per la sospensione delle attività didattiche delle scuole di ogni ordine e grado per lunedì 11 settembre, al fine di poter effettuare una immediata verifica degli edifici". Decisione analoga è stata adottata dal sindaco di Tagliacozzo, Vincenzo Giovagnorio.