Valentino Rossi: "puntavo su Misano recupero non sarà breve"

Valentino Rossi:

L'ho fatto centinaia di volte in vita mia. Purtroppo devo curare l'infortunio e la squadra mi sta sostenendo nella riabilitazione. "Punto a tornare a Motegi, Aragon è un po'troppo presto" Su Sky Sport MotoGP HD è andata in onda "46 - Stop&Go", la prima intervista rilasciata da Valentino Rossi dopo l'incidente in allenamento di una settimana fa.

"Mi dispiace moltissimo essere qui". Mi ha caricato nel bagagliaio e da lì è stato il momento più doloroso.

Misano senza Valentino Rossi non è la stessa cosa: su questo sono tutti d'accordo, a cominciare dai suoi rivali. Appena è successo ero veramente disperato perché l'altra volta è stata dura, ero stato una settimana in ospedale senza scendere dal letto. Ho trovato un dottore che è stato molto bravo e mi sono svegliato la mattina successiva che già stavo bene. Quattro solo nell'ultimo giro, che vede Jorge in testa fino all'ultima curva, la destra velocissima e da pelo sullo stomaco, dove l'attacco è impossibile. Mancavano 400 metri alla fine del giro. "Pensa che adesso è caposquadra". Lui è venuto ad aiutarci con una jeep ed è riuscito ad arrivare fino a là sotto e prendermi. "Con la gamba rotta non lo auguro a nessuno".

La F1 ha lasciato Monza con un po' di sapore amaro nella bocca della Ferrari, che pero dovrebbe aver affrontato l'ultimo degli scogli di questa stagione e (forse) può ricominciare a dare battaglia alle Mercedes già dal prossimo GP. Il rapporto con l'ex tecnico Spalletti non era dei migliori: "Non mi sentivo a mio agio ad andargli a dire delle cose perché lui aveva scelto di avere due portieri di alto livello e mi faceva giocare nelle coppe. Dispiace, soprattutto per Misano e per la bega che avrò nei prossimi giorni perché è difficile".

Col senno di poi è stata una stupidata? E' una cosa che 4-5 volte all'anno abbiamo sempre fatto. "Ora mi alleno a casa con la Playstation, è meno pericolosa e magari riesco a non farmi male (sorride ndr)". Fare il portiere in Italia è diverso, in Brasile si punta sulla forza e sull'esplosività, a Roma facciamo più tecnica e lavoro di posizione.

"Dipende da come sta la gamba". "L'altra volta sono tornato in pista dopo 40-41 giorni al Sachsenring, e quindi più o meno ci saremo con la tempistica di Motegi".

"Sarà veramente difficile rientrare ad Aragon, ma noi ci proviamo".

Champions: Strootman, Roma alzi livello
Quindi ecco i complimenti per il collega: "La squadra ha una sua identità. È un grande allenatore". In estate hai pensato di lasciare la Roma? "Il calcio è fatto di partite come quella di domani".

Nantes, Ranieri: "Montella? Vogliamo tutto e subito, serve tempo. Napoli da Scudetto"
Infine ha speso parole positive per il nostro campionato che a suo parere "Si sta equilibrando". Se vogliamo troveremo tanto da ridire su ogni caso, a noi non sta bene mai nulla.

Produzione industriale: a luglio +0,1% su mese e +4,4% su base annua
Nei primi sette mesi dell'anno, la produzione mette a segno un incremento del +2,6% nei confronti dello stesso periodo 2016. In peggioramento, secondo il report ISTAT, l'energia a -3,6%.

"Sarà un'esperienza completamente nuova per me". Quindi sarà sicuramente un gran weekend.

Se tu fossi un tifoso di Valentino Rossi, cosa faresti del tuo biglietto e dei tuoi progetti per il weekend? E poi c'è questo Dovi che quest'anno ha fatto un bel salto di qualità.

"Viñales potrà essere molto competitivo". Quarta vittoria della stagione (saranno 6 alla fine), 100ª in carriera e inizio della fuga verso il Mondiale.

Altro siparietto durante la conferenza con diverse domande dai social, la più curiosa all'indirizzo del leader del Mondiale Andrea Dovizioso, al quale hanno chiesto di scegliere il suo manager di fiducia tra i colleghi presenti. È un po' da faciloni parlare del telaio del 2018, abbiamo parlato di un telaio nella direzione del 2018.

Il decano dei manager della MotoGP, insomma, crede nelle chance della Rossa di Borgo Panigale: "La Ducati, grazie a Dall'Igna, sembra che stia diventando una moto di riferimento, come prima erano Honda e Yamaha".

Cosa stai facendo in questi giorni per far passare il tempo?

"Guardo la tele, i film, le serie. Praticamente io non guido la moto ma devo fare tutto il resto". La gara e le prove le guarderò tutte a casa mia con i miei amici.