Allegri, domani la Juve deve segnare

Allegri, domani la Juve deve segnare

Lo scorso anno una strepitosa Juventus ha fermato la marcia blaugrana.

"No ci siamo concentrati sull'Argentina". Si tratta degli infortunati Digne, Paco Alcacer, Rafinha ed Arda Turan, e dei non convocati Aleix Vidal e Vermaelen. A sorpresa non ci sarà nemmeno Benedikt Howedes. 7 gol in questo inizio di campionato, uno in più di Messi, vedremo se stasera il vantaggio sarà aumentato. "Il Barcellona però lascia delle opportunità e dobbiamo sfruttarle". "Lo abbiamo visto nell'ultima partita... abbiamo molto rispetto per questo Barcellona, anche senza Neymar". E' sempre il Barcellona e bisogna rispettarlo per quello che è.

"Sì, anche perché il ritorno si gioca a Torino". Lo ha detto il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri in un'intervista con il sito dell'Uefa, alla vigilia del primo incontro stagionale di Champions League contro il Barcellona. Per quanto riguarda il futuro sono felice qui. Quest'anno ho preso la decisione di giocare con un numero importante per la storia di questa società.

"Juve e Barcellona hanno fatto il massimo possibile in campionato. Ci vuole disponibilità da parte di tutti per subire meno".

Bentancur? "Mi ha davvero sorpreso: è giovane, ha grande qualità e ho un ottimo rapporto con lui". Ha possibilità di giocare.

"Mi sento molto bene". Per vincere devi saper fare entrambe le cose.

Scioperano i piloti di Airberlin, cancellati decine di voli
Fino ad ora, almeno 70 voli sono stati cancellati, colpendo la sorte di settemila passeggeri. A inizio settembre l'operazione ha incassato l'ok dell'Antitrust Ue.

Juve, Allegri piange: niente Barcellona per Chiellini, Mandzukic e Khedira
Probabile formazione (4-3-2-1): Buffon; De Sciglio, Barzagli , Benatia , Alex Sandro; Matuidi , Pjanic, Sturaro; Douglas Costa, Dybala; Higuain.

Inter a punteggio pieno, Spal battuta 2-0
I nerazzurri di Spalletti affrontano la neopromossa. "Hanno un gioco collaudato e un allenatore credibile per quello che fa". L'esperienza è stata di aiuto e oggi si è vista una bella Spal contro una delle favorite per la vittoria finale.

Ronaldo e Messi sono distanti? Difficile arrivare al suo livello. Ho fatto un grande ritiro e mi sono allenato tanto. Penso alla giocata e cerco di dare il meglio, ma ho i miei compagni che mi aiutano tanto e mi fanno giocare tanti palloni. Sta crescendo molto, sia tecnicamente che fisicamente.

Sarà una partita dal grande fascino. I mediani, in questo caso, sarebbero Busquets e Rakitic, mentre il trio alle spalle di Suarez vedrebbe Dembelé, Messi e Iniesta.

Neymar insieme a Paulo diventeranno i due più forti al mondo. Difficile che De Sciglio scenda in campo dal 1′, più probabile l'utilizzo di Barzagli sulla destra, con Benatia-Chiellini al centro.

Domani scelgo i dieci più il portiere che scenderanno in campo. Domani possiamo giocare con tre centrocampisti o con due. Nel calcio ogni stagione è diversa ed alla fine contano i risultati, sia noi che il Barcellona siamo a punteggio pieno. "È una partita da giocare con grande lucidità tecnica, soprattutto quando ci vengono a pressare".

La Juventus è arrivata, in leggero ritardo sulla tabella di marcia prevista, a Barcellona, dove domani affronterà i catalani nella prima gara del girone D di Champions League. L'obiettivo è quello di passare il turno e di essere a marzo dentro tutte e tre le competizioni. Bisogna fare gol e giocare una partita giusta, senza fare calcoli. "Per il passaggio del turno saranno decisive la seconda, la terza e la quarta partita".