Milan, Montella: "Sarà una gara di transizione, diversa dall'Italia"

Milan, Montella:

Il tecnico del Milan parla alla vigilia della sfida di Europa League con l'Austria Vienna: "Mi aspetto una reazione, Bonaventura va gestito". Modulo? Era già in programma di passare a tre con l'acquisto di Bonucci, ma non avevamo a disposizione Romagnoli. Come lui ce ne sono pochi.

- Si torna da Montella, domanda su Kalinic: "Sta crescendo di condizione, è uno altruista ma che sa attaccare la profondità". Il primo obiettivo ora però è quello di superare il turno, possibilmente al primo posto del girone.

"Sta crescendo di condizione". Possono scambiarsi di ruolo e credo possa essere difficile a livello difensivo per noi. "Da parte mia non è una gara scontata, va giocata e vinta". Domani non sarà la prima volta che facciamo la costruzione a 3, già risale all'anno scorso, credo cambierà poco domani rispetto alle gare precedenti.Nel calcio moderno, è difficile trovare una squadra che ragioni solo su 11 giocatori. "Dobbiamo essere bravi a noi ad indirizzare la gara". "Sarà una gara di transizione, molto diversa dalle gare del campionato italiano" sottolinea concludendo sull'Austria Vienna. Marco Fassone, neo amministratore delegato del Milan cinese, sta provando in tutti i modi a far capire che senza un approdo alla prossima edizione della Champions League si corre il rischio di un brusco ridimensionamento delle ambizioni.

X Factor 2017, al via la nuova edizione: protagonista la musica
Nella terza puntata si concludono i provini, vengono assegnate le categorie ai giudici e formate le squadre. Ho avuto carta bianca su tutto, ho scelto secondo il mio istinto e i miei gusti.

Domani il discorso di Juncker, per un'Ue col vento in poppa
Tornando all'economia europea , Juncker ha aggiunto che "l'Europa è aperta al commercio ma deve esserci reciprocità". Migranti . "Non possono parlare di migrazione senza pagare tributo all'Italia per la sua generosità".

Milan, Montella passa alla difesa a tre nel match contro l'Austria Vienna
La squadra di Simone Inzaghi (senza Nani e Felipe Anderson) travolge quella di Montella . Per i rossoneri solo la rete di Montolivo all'11' della ripresa.

Vincenzo Montella è chiamato a far reagire i suoi dopo la batosta di Roma contro la Lazio. "Non dobbiamo sottovalutare l'avversario e servirà focalizzarci sull'atteggiamento". Ieri Montella ha provato Suso come seconda punta, l'unico ruolo in cui lo spagnolo (che è sempre stato tra i migliori) può continuare a giocare col cambio di sistema di gioco. "Ero preparato, fa parte della comunicazione". Ha il guizzo e salta l'uomo.

Alessio Romagnoli ha preso parte alla conferenza stampa insieme al mister: "Sto bene, ci ho messo un po' a recuperare. Domenica abbiamo fatto una brutta figura ma ci siamo per domani, vogliamo dimostrare che siamo il Milan". "Abbiamo visto dei video, sono una buona formazione e domani dobbiamo mettere tutto quello che abbiamo". Segui le dichiarazioni su Tmw.