Etruria, il Pd attacca Bankitalia: "Ora emergono le vere responsabilità"

Etruria, il Pd attacca Bankitalia:

E' quanto ribadiscono fonti di Via Nazionale interpellate dopo quanto emerso nel corso della Commissione d'Inchiesta sulle banche. Insomma, una versione di segno completamente opposto rispetto alla relazione di Rossi alla Commissione d'inchiesta. È stato Andrea Marcucci il primo a uscire allo scoperto. Il segretario del Pd non parla, attende gli sviluppi. Per adesso, si è limitato ad una espressione molto esplicita a chi lo ha aggiornato sui lavori della commissione. "Oggi inizia a sgretolarsi il castello di strumentalizzazioni con cui in questi mesi è stata raccontata la vicenda di Banca Etruria - commenta il presidente del Pd Matteo Orfini - Ed iniziano ad emergere le vere responsabilità, a cominciare da quelle di Banca d'italia sia nella mancata vigilanza sia nell'immaginare di riorganizzare parte del sistema intorno alla Popolare di Vicenza, le cui difficoltà pure erano abbastanza evidenti già allora". Secondo il pm Rossi, le azioni di Palazzo Koch mostrano "stranezze", questo uno stralcio dell'ispezione: "Banca Etruria ha lasciato inevasa la richiesta dell'organo di vigilanza di realizzare un processo di integrazione con un partner di elevato standing.in particolare non è stata portata all'attenzione dell'Assemblea dei soci l'unica offerta giuridicamente rilevante presentata per divergenze riguardo alle modalità di aggregazione.".

Da via Nazionale si respingono però le accuse specificando di non aver mai sostenuto il matrimonio con Pop Vicenza e che il commissariamento non è stato deciso per la mancata aggregazione. "La scelta del partner è stata rimessa all'autonoma valutazione degli organi aziendali" spiegano rimandando a quanto già sul sito dell'istituto. "E non poteva che essere cosi, perché nell'ambito dell'autonomia imprenditoriale che caratterizza qualsiasi banca, la scelta del partner è di competenza della banca stessa".

Stupinigi Sonic Park con i Deep Purple
Le date italiane saranno il 9 luglio all'Arena di Verona e l'11 luglio alla Palazzina di Caccia di Stupinigi a Nichelino, in provincia di Torino.

Ior, nuovo scandalo: licenziato il vicedirettore generale
Il tutto si è verificato lunedì scorso e ieri sera la sala stampa della Santa Sede ha confermato la notizia, data in esclusiva dall'Ansa, senza però specificarne i contorni.

Cecilia e Ignazio, la passione continua anche fuori dal Grande Fratello Vip
Entrambi dichiarano di essere innamorati e di volersi frequentare anche nella vita vera, quella fuori dal reality . Abbiamo un po' di cose da fare e non so quando verrà lei a casa mia.

In linea con ciò, l'ipotesi di aggregazione "è stata avanzata autonomamente da Vicenza nel 2014".

Il caso giudiziario di Banca Etruria è quello dove Bankitalia e Consob sono messi sotto osservazione in modo più critico.