Coppia acido, Cassazione conferma 14 anni a Boettcher

Coppia acido, Cassazione conferma 14 anni a Boettcher

La quinta sezione penale della Suprema Corte ha rigettato il ricorso contro la decisione pronunciata dalla Corte d'appello di Milano il 21 aprile 2016.

La Cassazione ha confermato la condanna a 14 anni di carcere inflitta ad Alexander Boettcher per l'aggressione con l'acido e le lesioni gravissime causate a Pietro Barbini. La ex studentessa della Bocconi ha scelto di non presentare ricorso in Cassazione, rendendo così definitiva la sentenza dei giudici di secondo grado.

Napoli, De Laurentiis: "Sono stufo di sentirmi chiedere 'chi compri'"
Scusate tifosi se non riesco sempre a farvi felici ma ci provo, ci provo sempre. "Voi siete il mio unico goal". Entrando in questo museo ci si emoziona. "E' il miglior regalo della Ssc Napoli per Natale ai propri tifosi".

Come scegliere un casinò con la roulette
Regole della scommessa Ci sono diverse caratteristiche scommettendo alle roulette nei casinò online. Raccomandiamo di familiarizzarti con una visione d’insieme dei migliori casinò di roulette.

Calciomercato Napoli: Piace Younes dell'Ajax
Un occhio al futuro, l'altro al presente, fissato sull'obiettivo stagionale prefissatosi, quello scudetto mai così vicino. Una nuova idea per il Napoli sul mercato.

Nell'udienza davanti alla quinta sezione penale, era presente in aula la madre di Alex. Per l'aggressione a Barbini e ad altre due vittime, la "coppia dell'acido" composta da Boettcher e Martina Levato è stata ritenuta colpevole. Il piano criminale della coppia dell'acido era quello di aggredire tutti i ragazzi con cui Martina aveva avuto delle relazioni sentimentali, con l'obiettivo di purificarla. Boettcher, recluso nel carcere milanese di Bollate, nello scorso luglio è stato condannato in appello per altri due episodi a 23 anni di reclusione.