17enne accoltellato a Napoli, svolta nelle indagini: fermato un quindicenne

17enne accoltellato a Napoli, svolta nelle indagini: fermato un quindicenne

La polizia ha fermato un 15enne ritenuto responsabile di tentativo di omicidio. Agenti della Squadra Mobile partenopea hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in istituto di pena minorile emessa dal gip del Tribunale per i Minorenni nei confronti del quindicenne.

Napoli, 17enne accoltellato alla gola: video baby gang in azione contro Arturo. Le immagini di alcune telecamere, la descrizione dei quattro malviventi fornita da Arturo e un'intensa attivita' informativa sul territorio, hanno consentito di individuare uno degli aggressori, riconosciuto in foto da Arturo, nonche' da un altro giovane, anch'egli minorenne, sia in fotografia, sia di persona, essendo stato anch'egli, poco prima del 17enne, bloccato dal gruppo con il medesimo modus operandi, riuscendo pero' a sottrarsi alle pericolose attenzioni.

Baby criminali, violenza in aumento.

Il 17enne era stato ferito con numerose coltellate, anche alla gola e al torace, ed è attualmente ricoverato all'ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. Forse lo avevano bloccato per rubargli il cellulare, riporta Adnkronos: la stessa vittima ha raccontato di essere stato avvicinato da quattro ragazzi che gli hanno chiesto l'ora e poi lo hanno invitato a seguirlo. In particolare in due lo avevano ferito a coltellate, mentre gli altri due svolgevano la funzione di palo.

Per il Benevento l'ennesima beffa finale, il Genoa vince 1-0 su rigore
Migliore ha avvertito un fastidio al polpaccio e lo valuteremo, così come Spolli che si allenerà oggi e poi vedremo se recupererà. Sanguinosa quella contro la Spal , in casa e in rimonta: se vinta, avrebbe portato il Benevento a -7 dagli estensi.

Previsioni meteo per Natale 2017 in Irpinia
Tra la tarda serata e la notte aumenterà il rischio di nebbie a banchi sulla Val Padana a partire dai settori meridionali. Stabile il tempo e soleggiato con soltanto qualche nube e nebbia fra mattino e sera sulla pianura padana.

Ferrero attacca: "I raccattapalle del Napoli hanno bisogno di più educazione"
"Quanto ve la siete fatta sotto oggi?" Mi sorprende vedere sti ragazzini che nascondono il pallone alla rimessa laterale , non va bene! De Laurentiis? Non lho sentito, è un tipo che ha classe.

Dopo la marcia di questa mattina organizzata dagli studenti del Cuoco che ha coinvolto tutta la città, sono molte le iniziative per sostenere il ragazzo e dimostrargli che non è assolutamente solo.

Aggressore identificato grazie a telecamere. Proseguono ora le indagini per individuare i complici del minorenne e proprio in tale prospettiva è stata decisa la diffusione, tramite i mass media, delle immagini degli impianti di videosorveglianza ad oggi acquisite, e tuttora analizzate dal Gabinetto interregionale della Polizia scientifica, al fine di raccogliere da eventuali testimoni informazioni utili allo sviluppo delle indagini.

Venerdì scorso, per sensibilizzare l'opinione pubblica e per dire basta alla violenza, si era svolto a Napoli un imponente corteo con la partecipazione di migliaia di ragazzi delle scuole, a partire da quella frequentata da Arturo: il Liceo Scientifico Cuoco-Campanella.