Il Miracolo di Natale: salvati mamma e figlio alla Clinica Malzoni

Il Miracolo di Natale: salvati mamma e figlio alla Clinica Malzoni

Una mamma incinta di 35 settimane è giunta al pronto soccorso in gravi condizioni, con una emorragia interna molto seria a causa della rottura spontanea dell'utero in gravidanza. La sua vita e quella del bambino erano a forte rischio. Dopo alcune ore le condizioni di salute della donna e del piccolo sono tornate nella norma.

Hamilton sgrida il nipote perché si veste da principessa: bufera sui social
Con queste parole l'inglese, fresco vincitore del suo quarto titolo di campione del mondo di Formula 1 , come era prevedibile ha creato un vespaio di polemiche.

Sanremo 2018, c'è anche Pierfrancesco Favino con Baglioni e la Hunziker
E' stata comunicata la lista ufficiale [VIDEO ]dei 20 cantanti Big di #Sanremo 2018 che vedremo in gara sul palco dell'Ariston dal 6 al 10 febbraio.

Non tutti lo sanno: perchè festeggiamo S.Stefano
Una delle ipotesi è che fosse ebreo di nascita, uno dei primi giudei a convertirsi al cristianesimo e a seguire gli apostoli. Fu così che nel 33 o 34 Stefano fu accusato di "pronunziare espressioni blasfeme contro Mosè e contro Dio".

In clinica in quel momento c'era il primario, il professor Carmine Malzoni, che stava formulando gli auguri a operatori e pazienti. Prontamente recato in sala operatoria, con al suo fianco l'equipe del primario, è riuscito ad asportare l'utero alla donna salvando la sua vita e consentendo la nascita del neonato con un taglio cesareo. Il bimbo è nato in arresto cardiaco ma poi è stato rianimato dai neonatologi della terapia intensiva. Dopo qualche ora è stato dichiarato fuori pericolo di vita.