Ius soli: radicali, colle non sciolga

Game over per la legislatura. Arrivano in quello che per molti osservatori potrebbe essere l'ultimo giorno di legislatura, alla vigilia dell'importante conferenza stampa di fine anno del premier Gentiloni. "E per un altro verso - ha quindi affondato il senatore dem - al Pd perché quei 29 senatori assenti (alla seduta del 23 dicembre in cui il Senato aveva iniziato a discutere le pregiudiziali al ddl, quando era mancato il numero legale) dicono che il Pd non ci credeva abbastanza".

A sinistra del Pd si levano le critiche al governo di Liberi E Uguali. E lo hanno chiesto con una lettera aperta i ragazzi del "Movimento italiani senza cittadinanza", con un'accorata lettera in cui pregano il Capo dello Stato di non lasciarli soli nella loro battaglia per l'approvazione della legge. È a lui che mi rivolgo, con il massimo rispetto ma anche con la fiducia che si deve a un galantuomo del quale è nota la rettitudine intellettuale e la sensibilità sociale" ha detto chiedendo al capo dello Stato di "prolungare la legislatura di due settimane per consentire al Parlamento di discutere e approvare la legge sullo ius soli. "Sei contro lo ius soli?". E ha coinvolto anche settori del Pd. Il solo ed esclusivo titolare del potere di sciogliere le Camere, ovvero il presidente Sergio Mattarella, non si è ancora pronunciato.

C'è chi nel Pd urla ancora per resuscitare lo Ius soli, vedi Gianni Cuperlo e Luigi Manconi. Franco Monaco, deputato ulivista che la settimana scorsa ha lasciato il Pd, se la prende con Cuperlo e con il suo ex partito: "Basta ipocrisie". Con una conclusione che mortifica le ragioni del diritto e della democrazia. Dipende in primo luogo dal Capo dello Stato e dal Presidente del Consiglio che, esattamente dieci giorni fa, conveniva con me sull'importanza di approvare "entro questa legislatura" una normativa così equa e saggia.

UFFICIALE: lesioni per D'Ambrosio e Miranda. Out contro Milan e Lazio
Ma questi due infortuni suonano come due avvertimenti: la rosa va completata perché gli imprevisti sono dietro l'angolo. Entrambi inizieranno il percorso di riabilitazione a partire dall'allenamento di domani.

Milan, Capello in tackle su Bonucci: ''Non sa difendere''
Ma non sa difendere, ha grandi problemi in questo fondamentale. "È perfetto per giocare a tre, a quattro fa fatica". Chi la pensa in modo contrario a Leo è l'ex allenatore di Milan , Roma e Juventus tra le altre: Fabio Capello .

Il pressing del Napoli per Zenga: "Verranno a prenderci al pullman"
E ancora, con un pizzico di ironia: "Il Napoli va a pressare pure i raccattapalle, ci viene a prendere al pullman". I quattro goal presi dalla Lazio mi danno fastidio, ma non bisogna qualificare la prestazione con i gol presi.

A mettere il freno allo Ius Soli, da un lato, "la destra che ha mobilitato la paura manipolandola e presentando questo provvedimento sacrosanto e saggio come una misura che puntasse ad attribuire la cittadinanza italiana a coloro che sbarcano quotidianamente sulle nostre coste, il che rappresenta un falso clamoroso".

Si è fatta sentire naturalmente anche la presidenta Boldrini che su twitter scrive: "Promessa mancata e occasione persa per rendere più coesa nostra società". Se, infatti, il Senato ha fatto mancare il numero legale condannando la legge sulla cittadinanza, tra i partiti non si placano le polemiche. "Non lasciateci soli ancora una volta". Con l'ostruzionismo della Lega e la ferma opposizione di Forza Italia e centristi di Ap. "Il nostro auspicio è che il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, faccia decidere agli elettori italiani se sono dalla parte di chi dice Sì allo ius soli o di chi, come noi di Forza Italia e di centrodestra, dice un chiaro e netto no".