Italia, annuario Istat: prosegue calo partecipazione politica cittadini

Italia, annuario Istat: prosegue calo partecipazione politica cittadini

Per quanto riguarda il pagamento di tali shopper, il 71% ipotizza un esborso economico mentre circa un intervistato su tre (29%) si dichiara assolutamente contrario. Aumenta, infine, la quota di coloro che non si informano mai di politica, che raggiunge il 24,5%. E sul fronte salute resta ancora il divario fra Nord e Sud.

Un paese sempre più caratterizzato da single, poco interessati alla politica ma soddisfatti dei 12 mesi precedenti, tanto da dargli un bel 7. I dati emergono dal rapporto di ricerca integrato 'I sacchetti biodegradabili per il reparto ortofrutta' realizzato da Ipsos Public Affairs e presentato oggi all'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo da Nando Pagnoncelli e Luisa Vassanelli. Torna la speranza di vita alla nascita: riprende a crescere e passa da 80,1 a 80,6 anni per gli uomini e da 84,6 a 85,1 per le donne. Speranza di vita, ancora una volta, maggiore nell'area geografica Nord-Est, più bassa nel Meridione.

L'Italia resta quindi "uno dei paesi piu' vecchi al mondo, con 165,3 persone con 65 anni e piu' ogni cento con meno di 15 anni". In aumento invece le famiglie composte da una sola persona (da 20,5 a 31,6%), mentre si riducono quelle di cinque o più componenti (da 8,1 a 5,4%).

- PIU' DIVORZI CHE MATRIMONI - Nel 2015, i matrimoni passano dai 189.765 dell'anno precedente a 194.377, le separazioni legali da 89.303 a 91.706 e i divorzi da 52.355 a 82.469, anche per effetto dell'introduzione del 'divorzio breve'. Le librerie indipendenti e gli store online sono considerati dagli editori i canali di distribuzione su cui puntare per accrescere la domanda e il pubblico dei lettori. Intanto continua a crescere il mercato digitale: più di un libro su tre (circa 22 mila titoli) è ormai disponibile anche in formato e-book, quota che sale al 53,3% per i libri scolastici. A livello internazionale l'Italia risulta comunque essere sempre uno dei paesi con la nuzialità più bassa: soltanto Portogallo e Slovenia hanno un quoziente inferiore. Gli editori che pubblicano non più di 50 titoli all'anno rappresentano infatti nel 2016 oltre l'86% del numero totale di editori attivi: di questi oltre la metà (54,8%) sono piccoli editori, i quali pubblicano non più di 10 titoli all'anno mentre quasi un terzo (31,6%) sono editori di media dimensione (da 11 a 50 opere).

Rispetto al giudizio sulle risorse economiche familiari, nel 2016, si conferma la riduzione della frequenza di opinioni negative: la percentuale di famiglie che affermano di disporre di risorse adeguate sale dal 55,7% del 2015 al 58,8 del 2016, mentre le famiglie che le ritengono scarse passano dal 36,3 al 33,6%. A livello territoriale il Sud e le Isole sono la ripartizione con il maggiore decremento annuo (-0,3 per cento); come nell'anno precedente il maggior numero di residenti, il 26,6 per cento del totale, si trova al Nord-ovest (16.103.882 unità).

Meghan Markle, la sorella s'infuria col principe Harry: "Una famiglia ce l'ha"
Tutto lascia pensate che Meghan abbia lasciato il cuoco per il principe e che Cory abbia sofferto brutte pene d'amore. Queste parole non sono andate giù a Samantha Markle Grant (52 anni), sorellastra della futura moglie del Principe.

La Brignone trionfa nel Gigante di Lienz: battute Rebensburg e Shiffrin!
Dopo la vittoria di Killington, Mikaela Shiffrin sulla pista di Lienz cerca la doppietta stagionale nello slalom. La bergamasca aveva concluso al 5° posto la prima manche, a pochi centesimi dal podio.

Crotone-Napoli, per chiudere in bellezza: le probabili formazioni dello 'Scida'
La 19a giornata, ultima del girone di andata di Serie A , si aprirà con l'anticipo allo stadio 'Scida' tra Crotone e Napoli . L'esame finale, paradossalmente, è rappresentato dalla sfida con un il modesto Crotone .

Al 1° gennaio 2017 la popolazione straniera residente ammonta a 5.047.028 persone, l'8,3% del totale dei residenti, con un incremento rispetto all'anno precedente dello 0,4% (20.875 persone), il doppio di quello registrato a inizio 2016. La maggior parte proviene dall'Unione europea (30,5%), seguono quelli dell'Europa centro-orientale (21%) e dell'Africa settentrionale (12,9%).

Nel 2016, le famiglie in condizione di povertà assoluta sono 1,6 milioni, per un totale di 4,7 milioni di individui poveri (il 7,9% dell'intera popolazione). L'incidenza di povertà assoluta è più elevata fra i minori (12,5%) e raggiunge il suo minimo fra le persone di 65 anni e più (3,8%). Nel periodo 2013-2015 il numero di medici di base è leggermente calato (-1,2%), pressoché stabile il numero di pediatri (-0,5%). Tra i delitti contro il patrimonio, in calo rispetto al 2014 i furti e le rapine (-7,0 e -10,6 per cento, rispettivamente) e la ricettazione (-7,6), mentre sono in netto aumento le estorsioni (+19,7 per cento rispetto all'anno precedente, oltre il 60 per cento nell'ultimo quinquennio).

Le persone che, pur non praticando un'attività sportiva, dichiarano di svolgere qualche attività fisica (come fare passeggiate per almeno due chilometri, nuotare o andare in bicicletta) sono il 25,7 per cento (una diminuzione di quasi un punto percentuale rispetto al 2015). A fotografare come cambia il nostro Paese è l'annuario Istat 2017, ovviamente riferito al 2016.

Sono 6,4 milioni gli italiani che si accingono a chiudere l'anno con la speranza di trovare un lavoro. Il flusso dei clienti, nel 2016, e' di circa 403 milioni di presenze, in aumento del 2,6% rispetto al 2015, con una permanenza media di 3,45 notti.