Pol - Fine legislatura, Gentiloni: "Mio bis? Spero vinca PD"

Pol - Fine legislatura, Gentiloni:

Nel tardo pomeriggio c'è stato un altro passaggio chiave: un Consiglio dei ministri lampo ha deliberato la data delle prossime elezioni politiche smentendo così le trame di rinvio evocate da Lega e M5s.

"Questa legislatura che tutti definiscono travagliata è stata anche fruttuosa, a mio avviso". "Vi assicuro - ha aggiunto - che il governo non tirerà remi in barca". "Siamo tra i quattro o cinque giganti mondiali dell'export". Gentiloni ha poi rivendicato la creazione di un milione di posti di lavoro in più "la maggior parte dei quali a tempo indeterminato". "A volte, come si dice a Roma, 'nun ce se crede', però dovremmo esserne tutti più consapevoli".

Ora quindi può partire la campagna elettorale.

"Dobbiamo non drammatizzare il tema dell'instabilità politica per il quale siamo vaccinati", ha detto aggiungendo che altrove in Europa si assiste a una "italianizzazione dei sistemi politici". Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni porterà ora il decreto al Colle per la controfirma del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Crotone-Napoli, per chiudere in bellezza: le probabili formazioni dello 'Scida'
La 19a giornata, ultima del girone di andata di Serie A , si aprirà con l'anticipo allo stadio 'Scida' tra Crotone e Napoli . L'esame finale, paradossalmente, è rappresentato dalla sfida con un il modesto Crotone .

Calciomercato Roma, Dzeko richiesto da Cina e Messico: ma non si muoverà
Ha portato giocatori forti e anche il mister. " Speriamo di vincere tanti trofei con lui ". Queste le sue parole: "Abbiamo perso ma, nella ripresa, abbiamo meritato di più".

Instagram si aggiorna: importante nuova funzione introdotta
Per non creare confusione, la nuova sezione dei post raccomandati sarà messa ben in vista e conterrà al massimo 5 suggerimenti. I post suggeriti possono essere nascosti temporaneamente cliccando sui tre punti presenti accanto al post stesso.

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni, ha deliberato in ordine alla partecipazione dell'Italia alle missioni internazionali, ai sensi dell'articolo 2, comma 1, della legge 21 luglio 2016, n. 145, nonché in ordine alla relazione analitica delle missioni internazionali svolte nel 2017, anche ai fini della loro prosecuzione, ai sensi dell'articolo 3 della medesima legge.

"Non siamo più fanalino di coda dell'Ue. Più la campagna elettorale sarà lontana dalla facile vendita di paure e da dilettanti allo sbaraglio, meglio sarà per il Paese". E qui Gentiloni ha ribadito: "Non c'erano incertezze sul contenuto della legge, ma sui numeri in Senato" e "il modo migliore per archiviare la legge per molti anni sarebbe stato proprio quella di farla bocciare". Siamo un Paese contemporaneamente orgoglioso della nostra capacità di accoglienza, rinnovata anche nella notte di Natale, e orgogliosi di aver dimostrato che è possibile infliggere colpi durissimi ai trafficanti di esseri umani. "Qualsiasi cosa dica in risposta a questa domanda credo che sarebbe usata contro di me". Occhio non vede cuore non duole, questo per Gentiloni vuol dire passare da "migrazioni incontrollate" a "legali e sicure". "Lo dimostriamo con il 70% in meno di arrivi da luglio a oggi, con una diminuzione drastica dei morti in mare, sebbene restino sempre troppi".

Nel 2013 l'obiettivo dichiarato della grande coalizione Pd-centrodestra a sostegno del governo Letta era quello di tornare subito alle urne.