Muore bimbo di 3 anni al Santobono di Napoli Video

Muore bimbo di 3 anni al Santobono di Napoli Video

Morto a tre anni dopo essere stato trasportato stamattina dal 118 al Santobono di Napoli e giunto in arresto cardiaco all'osservazione del pronto soccorso. Il suo caso era stato definito "codice verde" e il piccolo era stato dimesso. Il bambino accusava dolori addominali violenti, quando era stato portato all'ospedale ieri sera.

"Il Santobono è un'eccellenza della sanità campana riconosciuta in Italia e al di fuori dei confini nazionali e, proprio per questo, va fatta la massima chiarezza su quanto è successo per togliere ogni dubbio sulla professionalità di chi opera in quella struttura" ha aggiunto Borrelli rinnovando "la vicinanza e la solidarietà umana, prima che istituzionale e politica, ai genitori del bambino per la terribile tragedia che stanno vivendo in queste ore". I medici lo avevano esaminato attentamente, riscontrando infiammazione delle vie aeree, diarrea e fitte all'addome.

Intercettazioni, via libera alla riforma. Entrerà in vigore tra sei mesi
Sono infatti nove i comuni, tra cui le isole, che non appartengono più al territorio pontino, sotto il profilo giudiziario. Il decreto legislativo era stato approvato in via preliminare il 2 novembre scorso in consiglio dei ministri .

Incendio al Kamala Mills: 14 vittime
L'incendio , hanno spiegato le forze dell'ordine, è stato domato solamente alle prime luci dell'alba. Secondo i media locali, l'incendio e' divampato all'ultimo piano e si e' velocemente propagato.

MasterChef Italia 7: a voi i concorrenti selezionati
L'ultimo posto a disposizione se lo giocano Tiziana e Lenka, che in dieci minuti devono preparare una frittura di pesce. Eccoli i concorrenti selezionati della settima edizione del talent culinario più amato del piccolo schermo.

L'ospedale pediatrico Santobono ha intanto diffuso una nota in cui precisa che, successivamente all'esame del piccolo, 'il quadro clinico è stato ritenuto, in conformità alle linee guida ordinariamente seguite, non abbisognevole di ricovero e il piccolo è stato reinviato al domicilio, con prescrizione di farmaci e richiesta di controllo presso il curante dopo 24 ore'. Tutte le procedure rianimatorie sono risultate vane.

Come riportato da una nota divulgata dall'Azienda Santobono-Pausillipon, è stata prontamente avanzata dall'ospedale pediatrico, prima che le autorità intervenissero, una richiesta perché venga eseguita sul corpo del piccolo l'autopsia ed è inoltre stata allestita una commissione presieduta dal medico legale dell'Università Federico II di Napoli, il prof. Il decesso stupisce ancor di più se si pensa che il Santobono è una vera eccellenza italiana in ambito sanitario: dall'inizio di quest'anno ad oggi il Pronto soccorso di tale nosocomio ha accolto oltre 100mila bimbi.