Addio a Sofia, la bimba simbolo del metodo Stamina

Addio a Sofia, la bimba simbolo del metodo Stamina

"Ieri sera la nostra piccola straordinaria bambolina Sofia - scrivono - è volata in cielo direttamente dalle braccia di mamma e babbo". "Per lei adesso non c'è più dolore, c'è solo l'amore".

Non ce l'ha fatta la piccola Sofia De Barros, che si è dovuta arrendere dopo anni di lotta contro una malattia rara, la leucodistrofia metacromatica. Per chi volesse salutare insieme a noi la nostra bambina comunicheremo i dettagli della cerimonia non appena potremo. I primi anni la famiglia si è affidata alla Fondazione Stamina di Davide Vannoni, poi coinvolta in un lungo iter legale. Onlus supportata da personaggi famosi, istituzioni e dall'ospedale Pediatrico Meyer, che diffonde una nota.

Zenga: "Abbiamo giocato molto bene, vorrei capire come funziona il VAR"
Non dare un rigore così netto è scandaloso. "Oggi non ho protestato, non dico niente perché le immagini parlano chiaro". Il quarto uomo mi ha detto che il VAR ha fatto il silent check e che ha reputato che non ci fosse il rigore.

Inter, Candreva: "Sputo e imprecazione? Non ce l'avevo con i tifosi"
Candreva non arriva su un pallone, riceve dei fischi, e sputa verso la curva dell'Inter , urlandogli contro qualcosa. In campo si sputa sempre, non esiste né in cielo né in terra... "Pensiamo alla prossima e forza Inter ".

Benevento - Chievo: 1-0. Il colpo di Coda chiude l'anno col botto
In panchina: Brignoli , Letizia, Del Pinto, Cataldi, Gyamfi, Chibsah , Puscas, Armenteros, Ciciretti . Uno a zero il risultato finale, con gol di Coda .

Così Caterina Ceccuti ha annunciato su Facebook la morte della figlia Sofia, malata di leucodistrofia metacromatica.

La piccola si era sottoposta a delle infusioni seguendo il metodo Stamina - di cui oggi in Italia è vietata la pratica - agli Spedali Civili di Brescia.