Tecnologia, allarme sicurezza. Apple: "Sono a rischio tutti i dispositivi"

Tecnologia, allarme sicurezza. Apple:

Se volete maggiori informazioni, come ad esempio gli autori delle scoperte, vi consiglio di visitare questa pagina dedicata. "Se Intel, Amd e Arm sono colpite - spiega al Ft Beau Woods, esperto di cybersecurity della Atlantic Council - stiamo parlando di qualcosa che riguarda il sistema che gestisce i pc prodotti nel mondo da 10 anni a questa parte".

A seguito della scoperta della vulnerabilità dei chip Intel, problema che riguarderebbe i PC commercializzati negli ultimi dieci anni, ecco il commento di Kasperky Lab, nelle parole di Ido Naor, Senior Security Researcher, GReAT di Kaspersky Lab. Alcune patch sono già in fase di sviluppo per contenere i possibili danni di Spectre, specialmente per la seconda versione e per il pericolo che rappresenta sul Web. Questo perché prevedibilmente si sposterà il kernel in uno spazio di memoria separato.

I ragazzi di Mountain View hanno chiamato le vulnerabilità Spectre (due varianti) e Meltdown.

Per la precisione, i bug sono due, e sono conosciuti come Spectre e Meltdown.

Il ricercatore Jann Horn ha dimostrato come i malintenzionati potrebbero accedere alla memoria di sistema, la quale dovrebbe invece essere inaccessibile. Intel da parte sua ritiene che questi exploit non abbiano il potenziale per corrompere, modificare o eliminare dati.

Intel bug
Tecnologia, allarme sicurezza. Apple: "Sono a rischio tutti i dispositivi"

Si tratta di un bel grattacapo per Intel, che è stata costretta a correre velocemente ai ripari. Come detto prima per Meltdown sono già a disposizione i fix a livello di sistema operativo mentre per Spectre la strada è tutta in salita e non si vede una via d'uscita nel breve periodo: per quest'ultimo bisognerà rivedere completamente la progettazione hardware e i compiti associati che si potranno eseguire. Tra gli effetti collaterali previsti c'è una riduzione delle performance dei dispositivi, ma questo sembra essere il prezzo da pagare in nome della sicurezza.

L'azienda ha anche affermato di stare lavorando con i rivali, Amd e Arm, e con i produttori di sistemi operativi per "sviluppare un approccio valido per tutta l'industria in modo da risolvere il problema rapidamente e costruttivamente".

Seguire le buone pratiche di sicurezza che proteggono dai malware aiuta anche a proteggersi dal possibile sfruttamento della falla fino a quando gli aggiornamenti non saranno applicati. Nel caso di Meltdown le vittime sono i desktop, i portatili e i computer cloud che integrano i processori Intel, nello specifico tutti quelli prodotti a partire dal 1995 - con le uniche eccezioni, a quanto pare, delle serie Itanium e Atom. Microsoft sta facendo la stessa cosa su Windows. AMD afferma che i suoi processori sono immuni alla lettura dei dati dal kernel e sono vulnerabili in alcuni casi specifici alla lettura di dati nella memoria dei processi.

Se si utilizza Windows intanto è necessario applicare l'aggiornamento per la protezione di Windows rilasciato ieri. Il caso è scoppiato inizialmente con le falle trovate nei processori Intel, a cui poi si sono aggiunte quelle dei chip AMD e ARM, dopo l'analisi di Project Zero di Google. Gli ultimi modelli di auto non sono esclusi da questi rischi - con la gran parte dei brand automotive a sfruttare sempre maggiormente l'informatica per gestire molte delle funzionalità di bordo.

Cinghiale fa irruzione in scuola Palermo
Sul posto sono intervenuti i carabinieri , i sanitari del 118 , le guardie forestali e gli esterni dell'Istituto zooprofilattico . Già in passato alcuni residenti del quartiere avevano fotografato i grossi suini che cercavano cibo tra i cassonetti.

Calenda allo scontro con Renzi sull'abolizione del canone Rai
E infatti: i limiti antitrust non si toccano, il sic non si tocca, il conflitto di interessi non si tocca, ma si attacca la Rai . L'Usigrai prosegue: "Del resto è curioso che prima si mette il canone in bolletta e poi si propone di abolirlo".

Juventus, Marotta: "Allegri resterà con noi a lungo"
Al momento ci sono grandi club interessati a lui, ma ad oggi non è stata ancora messa in piedi nessuna trattativa". "E ancora: è la Champions League il nostro sogno e quello dei tifosi".