Papa Francesco: ''Il pregiudizio crea un'aria malsana per i bimbi''

Papa Francesco: ''Il pregiudizio crea un'aria malsana per i bimbi''

"Sono stelle cadenti, che depistano anziché orientare" ha detto Bergoglio rivolgendosi a cardinali e vescovi e ai diplomatici accreditati in Vaticano.

Isola dei famosi 2018: le prime anticipazioni ufficiali sui concorrenti!
Nelle ultime ore sono stati svelati i nomi dei primi tre concorrenti ufficiali che partiranno per l'Honduras tra qualche giorno. La nuova edizione dell'Isola dei Famosi è pronta a debuttare, e a sorpresa spunta Daniele Bossari .

Sci alpino - Gigante Zagabria, Shiffrin-show nella prima manche
Manuela Moelgg paga carissimo un errore effettuato nella parte alta e rimedia 2.76 di ritardo, per un 21esimo posto parziale. Per entrambe le gare femminili la prima manche è fissata alle ore 9.30 e la seconda alle 12.15.

Roma, il processo a Virginia Raggi inizierà il prossimo 21 Giugno
La stessa sindaca nei giorni scorsi aveva annunciato la richiesta di giudizio immediato tramite il suo profilo Facebook . Salta l'udienza del 9 gennaio , direttamente in Aula dopo le elezioni Regionali e Politiche.

"I Magi - ha sottolineato Francesco - non si sono accontentati di vivacchiare, di galleggiare". A tal fine, bisogna innanzitutto rendere possibile una "complicità" tra docenti e genitori che non devono considerarsi fronti contrapposti. "La stella di Gesù non acceca, non stordisce, ma invita gentilmente". L'uscita del buio da parte dei Magi resta una bella metafora che implica impegno, il cammino della fatica quotidiana e il coraggio di liberarsi dalle zavorre inutili, anche delle scelte difficili. "Non aspettare; rischiare. Non stare fermi; avanzare". "È esigente Gesù - precisa Papa Francesco - a chi lo cerca propone di lasciare le poltrone delle comodità mondane e i tepori rassicuranti dei propri caminetti". Un bel regalo per l'Epifania, un dono che il Papa ha voluto fare ai piccoli ricoverati in prossimità della festività cristiana che ricorda la visita dei Magi a Gesù Bambino. In effetti, in questa sfida culturale sono decisive le basi che vengono poste negli anni dell'educazione primaria dei bambini - osserva - Gli insegnanti cristiani, sia che operino in scuole cattoliche sia in scuole statali, sono chiamati a stimolare negli alunni l'apertura all'altro come volto, come persona, come fratello e sorella da conoscere e rispettare, con la sua storia, i suoi pregi e difetti, ricchezze e limiti. "Fare il bene senza calcoli, anche se nessuno ce lo chiede, anche se non ci fa guadagnare nulla, anche se non ci fa piacere". Guardiamo le nostre mani, spesso vuote di amore, e proviamo oggi - è stata l'esortazione finale di Francesco - a pensare a un dono gratuito, senza contraccambio, che possiamo offrire.