Pedopornografia. Il bilancio della Polizia Postale: 17mila le segnalazioni

Pedopornografia. Il bilancio della Polizia Postale: 17mila le segnalazioni

È il bilancio delle attivitò contro la pedo pornografia svolte dalla Polizia postale e delle comunicazioni.

La continua evoluzione tecnologica vede adeguarsi anche le forze dell'ordine, in particolare la Polizia Postale e delle Comunicazioni che nell'anno 2017 è stato costantemente indirizzato alla prevenzione e al contrasto della criminalità informatica, con particolare riferimento ai reati che, anche a fronte della Direttiva del Ministro dell'Interno del 15 Agosto 2017, sono di competenza di questa Specialità. La prevenzione ha permesso di scoprire 288 siti internet, 177 dei quali inseriti in black list. Complessivamente, negli uffici di Perugia e Terni sono stati ricevute circa 1.750 denunce, cui si aggiungono le deleghe a indagare della procura, per un totale di circa 1.900 casi trattati.

Sono state 24 le persone arrestate nel corso del 2017 dal Compartimento di Polizia postale e delle comunicazioni nella nostra regione. Controlli particolari sono stati effettuati per proteggere le reti e gli utenti dalle sempre più evolute tecniche di hackeraggio, che attraverso l'utilizzo di malware che ampliano a dismisura i soggetti attaccati, soprattutto nell'ambito delle transazione commerciali.

Nell'ambito della pedopornografia online 87 persone sono state denunciate in stato di libertà.

Cuscinetto dell'Ammortizzatore Monroe
Il compito principale dell'ammortizzatore è quello, appunto, di assorbire le vibrazioni prodotte dall'auto in movimento. Senza ammortizzatori, l'auto su strada si usurerebbe molto più facilmente, sopratutto nelle zone con presenza di buche.

Maroni potrebbe non ricandidarsi alla Regione
Ma l'ipotesi è suggestiva, considerato che Maroni ha già fatto, e bene, per anni il ministro dell'Interno con Berlusconi premier. Concluso il vertice ad Arcore tra Silvio Berlusconi , Matteo Salvini e Giorgia Meloni .

Grasso:via precariato, tasse università
La priorità si chiama lavoro: servono investimenti per dare lavoro e ridurre la giungla dei contratti precari. Senza queste cose non facciamo nulla con nessuno.

Sono invece in sensibile aumento i reati controla persona: stalking, diffamazione, trattamento illecito di dati personali, sostituzione di persona. Nonostante la difficoltà operativa di bloccare e recuperare le somme frodate, soprattutto perché inviate verso paesi extraeuropei (Cina, Taiwan, Hong Kong, Nigeria), la polizia postale ha potuto bloccare alla fonte, su una movimentazione di 340 mila euro, ben 112.196 euro e di recuperarne 70.341. Il compartimento della polizia postale della Sicilia orientale ha monitorato circa 1.520 spazi web e rimosso diversi contenuti.

Un progetto dinamico, innovativo e decisamente al passo con i tempi, che si avvicina alle nuove generazioni evidenziando sia le opportunità del web che i rischi di cadere nelle tante trappole dei predatori della rete, confezionando un vero e proprio "manuale d'uso", finalizzato ad evitare il dilagante fenomeno del cyberbullismo e tutte quelle forme di uso distorto della rete in generale e dei social network.

Grande consenso ha riscosso la campagna #cuoriconnessi, iniziativa che attraverso la proiezione di un docufilm e le testimonianze dirette dei minori vittime di prevaricazioni, vessazioni e violenze online, vuole offrire uno spunto di riflessione per avviare importanti considerazioni sul peso delle parole, sul loro valore e sulla loro potenza, ma anche sulle responsabilità degli adulti.